Verona batte Roseto al termine di 55′ di battaglia

Serie A2 Recap

TEZENIS VERONA-ROSETO SHARKS 105-97 (dts)

(21-19, 15-17, 32-27, 13-18, 24-16)

Maratona senza precedenti a Verona, che batte Roseto dopo ben tre supplementari centrando la settima vittoria in fila. Gli ospiti non hanno mai mollato, risalendo dal -15 nel quarto quarto, ma sono arrivati stanchi nelle battute conclusive. Decisivi i canestri di Ferguson che hanno chiuso il match.

Sherrod approccia forte, ben innescato dai 3 assist di Nikolic, e con 7 punti in un amen scrive +8 dopo 4′. Verona aggiusta la mira da fuori, e grazie ai centri di Amato, Dieng e Henderson sorpassa sul 16-15. Roseto torna avanti con Akele e la zingarata di Penè, poi Ikangi spara la tripla del 21-19 sulla sirena del primo quarto. Gli ospiti sfruttano minuti di siccità offensiva degli avversari, e allungano di nuovo sul +7 con Pierich (7 punti in 5′) e Rodriguez. La Tezenis si riavvicina con nuovi canestri pesanti, poi sorpassa con un’entrata di Ferguson. Roseto rimane in partita sfruttando tante seconde occasioni che vengono da ben 10 rimbalzi in attacco. All’intervallo, il punteggio è in parità sul 36-36. Nel terzo quarto sale in cattedra Candussi, che segna 12 punti in rapida successione sia da sotto sia da fuori. Verona tocca il +6, ma gli Sharks rimangono in partita con un indiavolato Sherrod. Ci pensa Ferguson a dare un altro strappo, che chiude il terzo quarto sul 68-63. Verona cavalca il momento e allunga sul +13 con il 2+1 di Ikangi e la tripla di Henderson. Torna Akele in campo e con Pieriche e Sherrod confeziona un parziale di 16-3 che riporta Roseto a -2 con 40″ da giocare. Person impatta ai liberi, Candussi sbaglia l’appoggio della vittoria. Al 40′ siamo 81-81. Ci vogliono quasi 2′ per sbloccare l’overtime con l’entrata di Henderson. L’attacco della Tezenis si ferma, Pierich e Sherrod ne approfittano per il +3 a 1:38 dalla fine. La tripla di Amato viene aiutata dal ferro e pareggia la partita a quota 86 al 45′. Amato e Henderson provano a spaccare la partita, ma Person e il solito Sherrod pareggiano nuovamente i conti. Dopo 50′ di partita il parziale recita 91-91. Nel terzo supplementare Amato segna 5 punti in fila, poi la correzione di Quarisa e la tripla di Ferguson mettono insieme un divario troppo ampio per Roseto. Verona vince 105-97.

Verona: Dieng 7, Ferguson 27, Amato 20, Guglielmi ne, Oboe ne, Candussi 15, Henderson 15, Maspero 3, Quarisa 6, Udom, Severini 6, Ikangi 6. All: Luca Dalmonte

Roseto: Person 9, Rodriguez 6, Ianelli, Penè 2, Nikolic 12, Eboua 2, Bayehe, Sherrod 27, Akele 16, Panopio, Pierich 23. All: Germano D’Arcangeli

  • 23
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.