Verona non si rialza: Torino si aggiudica anche gara-2 e va 2-0 nella serie

Serie A2 Recap

REALE MUTUA BASKET TORINO – TEZENIS VERONA 69-51

(17-17, 27-12, 11-9, 14-13)

La palla a due iniziale premia la Tezenis, che però non riesce a sbloccare il match. È Diop a bucare per primo la retina sfruttando la fisicità nel pitturato, prima che una palla persa di Pinkins regali a Verona l’opportunità (non sfruttata) di pareggiare. Alibegovic porta Torino ad un possesso pieno di vantaggio, i ragazzi di coach Ramagli prendono ritmo in attacco grazie ad una tripla di Greene IV alla quale però risponde subito il solito Alibegovic (due volte) per ristabilire il vantaggio sul 10-4. Candussi prova a dare una scossa ai suoi in entrambe le metà campo (canestro e stoppata su Clark) ma sono gli ingressi di Rosselli e Sacchetti a regalare la parità alla Tezenis sul 10-10. Pinkins e Sacchetti centrano il bersaglio da dietro l’arco, Clark invece continua a litigare con il canestro e anche l’ultimo tentativo di Sacchetti si spegne sul ferro chiudendo il quarto sul 17-17.
In apertura di seconda frazione è ancora la Reale Mutua a portarsi avanti nel punteggio, con una tripla di Diop. La rubata di Penna vale il +5 e costringe Ramagli al timeout dal quale Torino rientra in campo con un quintetto molto basso (in campo contemporaneamente Penna, Bushati e Cappelletti). La scelta di coach Cavina paga e nonostante i tentativi di Sacchetti e compagni i padroni di casa restano avanti, incrementando il vantaggio grazie alla tripla di Penna che vale il +8. Rosselli vola a stoppare Toscano in contropiede per riparare i danni dei compagni che avevano perso una palla sanguinosissima, ma ormai Torino è entrata in ritmo e allora anche Bushati si mette in proprio e trova la tripla che vale il 36-23. Il +15 firmato da Diop forza il nuovo timeout di coach Ramagli che però non impedisce a Torino di conservare il vantaggio acquisito fino all’intervallo, quando il canestro di Greene IV decreta il 44-29.

Il rientro in campo dagli spogliatoi è bloccato, con le due compagini che spendono tanto, mettono sul parquet molta energia ma per 2’56” non segnano. Clark sblocca la Reale Mutua con un facile appoggio da sotto, Sacchetti trova un 2+1 ma il distacco rimane pressoché invariato sul 46-32. Cappelletti sale in cattedra con una tripla, un fallo subito e un assist che lanciano i padroni di casa sul 51-32 e costringono coach Ramagli all’ennesimo timeout. Il tecnico fischiato a Pini permette a Torino di segnare qualche punto in un quarto a bassissime percentuali che termina con il 55-38 in favore dei padroni di casa.
La Reale Mutua non riesce più ad essere incisiva ma la Tezenis non ne approfitta per rimontare e dopo 2’ dell’ultimo quarto il tabellone recita ancora 55-40. La tripla di Pinkins sblocca i piemontesi, Verona sfrutta una disattenzione dei locali per segnare il -16 allo scadere dei 24” ma la squadra di coach Cavina non lascia mai agli ospiti la possibilità di riaprire il match, e la tripla di Alibegovic vale il 63-44. Caroti, Campani e Sacchetti trovano il bersaglio da dietro l’arco e incrementano il punteggio, prima che la schiacciata di Campani su assist di Cappelletti scriva la parola fine sul match a 1’30” dalla fine sul 67-51. Nell’ultimo minuto c’è spazio anche per Pagani, Origlia e Guglielmi con il cronometro che scorre e si arresta sul definitivo 69-51.

 

TABELLINI

Reale Mutua Torino: Clark 12, Alibegovic 11, Pagani, Penna 5, Cappelletti 8, Campani 6, Pinkins 7, Toscano, Origlia, Diop 15, Bushati 7. All. Cavina

Tezenis Verona: Greene IV 9, Sacchetti 16, Caroti 3, Colussa ne, Guglielmi, Tomassini 4, Candussi 7, Jones 4, Rosselli 2, Pini 4, Severini 2. All. Ramagli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.