Verso Brescia-Milano, Esposito:” Gara ad alto grado di difficoltà”

Serie A News

VINCENZO ESPOSITO (FONTE: Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa):“La gara contro Milano presenta un alto grado di difficoltà ed è alla portata di pochissime squadre. Ciò non significa che dobbiamo essere rinunciatari o rappresentare la vittima degli nostri avversari. Sarà una partita che andrà giocata in maniera diversa rispetto a quella disputata, seppur in modo molto positivo, mercoledì sera contro Reggio Emilia. Milano è cambiata, presenta una qualità e una profondità di roster che non permetterà di giocare a determinati ritmi e con determinate scelte, soprattutto dal punto di vista difensivo. Le difficoltà saranno molto elevate, anche perché la squadra è condotta da Ettore Messina, uno dei migliori allenatori a livello mondiale, che è alla guida di un gruppo che ambisce non solo alla vittoria del campionato, ma punta anche ad arrivare fino in fondo in Eurolega. Da parte nostra, dobbiamo lavorare su noi stessi per continuare a migliorarci: affrontiamo Milano a viso aperto, con serenità e intelligenza. Il nostro obiettivo è quello di mettere in difficoltà Milano il più a lungo possibile, rispettando le nostre idee offensive e, soprattutto, difensive. Ci presentiamo al match con l’intenzione di migliorare le nostre situazioni di gioco che, se fatte in una certa maniera, ci permetteranno di rimanere attaccati alla gara senza subire parziali pesanti. Inoltre, non dovremo illuderci nei momenti in cui le cose dovessero andare bene. Contro Reggio Emilia, l’incompletezza del nostro roster, unita alla bravura dei nostri avversari, non ci ha permesso di mantenere continuità: ciò su cui dovremo innanzitutto lavorare, dunque, è cercare di avere una certa continuità offensiva e difensiva, un processo che rafforzeremo ulteriormente con il roster al completo e che assimileremo man mano grazie a una conoscenza più approfondita delle squadre avversarie”.

LUCA VITALI (FONTE: Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa):La gara con Reggio Emilia ha lasciato le stesse sensazioni positive provate già nei primi giorni di allenamento: un ottimo feeling di squadra, con coach Esposito e con il sistema di gioco. In campo c’è molta naturalezza e con i compagni ci capiamo al volo, anche con i nuovi arrivati, perché hanno una comprensione del gioco elevata e sono molto disponibili. Con il passare dei giorni sono certo che prenderemo ritmo e ulteriore confidenza, abbiamo ampi margini di miglioramento. Il match contro Milano è molto stimolante per noi, dovremo fare una partita ai limiti della perfezione. Sappiamo di affrontare una squadra ricca di campioni e, contro un allenatore come Ettore Messina, i margini di errore sono davvero bassi. Sergio Rodriguez? Un grandissimo giocatore, sono contento di affrontare un playmaker di talento come lui. Ricordo di averlo incontrato la prima volta 15 anni fa, in occasione della semifinale del campionato europeo under 18: sarà bello sfidarci nuovamente, a maggior ragione nel contesto del campionato italiano. Io un ex dell’Olimpia? Non mi sento propriamente un ex della sfida. Ho avuto la fortuna di fare tante esperienze durante la mia vita cestistica: Milano è una di queste, è una grande società e ne conservo un bel ricordo”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.