Verso Brescia-Trieste: le parole dei due coach prima della partita

Serie A News

Queste le parole di coach Diana:

“Con Trieste ci aspetta un’altra bella partita – spiega coach Andrea Diana -. L’Alma è una squadra che ha ben impressionato nella prima parte del campionato, lottando fino alla fine per conquistare un posto nella Final Eight. Domenica sarà un’altra battaglia, che va affrontata con attenzione e determinazione”.

“Trieste sarà una squadra diversa rispetto all’andata – prosegue il coach toscano -. Ha aggiunto al proprio roster un giocatore di grande esperienza come Zoran Dragic, che sembra aver recuperato al meglio dall’infortunio. La fase offensiva, il ritmo di gioco e l’intercambiabilità dei giocatori sono i punti di forza di una squadra che ha un roster molto lungo e che ruota 10 giocatori, a volte 12. L’Alma, inoltre, ha il quarto attacco del campionato, ma quello che colpisce molto è la differenza dei punti realizzati nelle vittorie (95) e quando perdono (77)”.

“Noi arriviamo da 3 vittorie consecutive – conclude Diana -, viviamo un periodo di grande fiducia. Lavoriamo in palestra con ottima qualità, si respira un’atmosfera di grande fiducia. Ci proiettiamo alla gara di domenica con grande voglia di fare bene e di continuare a seguire la strada intrapresa, che ci ha portato a vincere ma, soprattutto, ci sta dando certezze sul nostro sistema di gioco. Domenica ci sarà il rientro di Jordan Hamilton dopo il turno di squalifica: per il momento arriviamo alla partita con il roster al completo”.

Queste, invece, le parole di coach Dalmasson:

Nella consueta analisi del venerdì, coachEugenio Dalmasson traccia il punto della settimana biancorossa: “Reduci da una partita lunga ed impegnativa dal punto di vista fisico come quella con Torino, siamo riusciti ad uscire con due punti ma anche con diversi acciacchi. Abbiamo cominciato la settimana con qualche defezione ma, per fortuna, durante questi giorni abbiamo recuperato quasi tutti”.
Parlando dell’infermeria, il coach biancorosso si sofferma su alcuni degli elementi della rosa che si sono fermati, per un motivo o per l’altro: “Peric è uscito dal match con Torino con una frattura al dito, alla quale si è sommato anche un attacco febbrile, per cui difficilmente sarà della partita. Ci sono state poi le influenze di Cavaliero e Cittadini, che però sono tornati ad allenarsi con la squadra. A inizio settimana abbiamo tenuto a riposo sia Mosley che Wright, entrambi fermi per dei piccoli problemi alla caviglia, ma poi le cose sono tornate mediamente alla normalità”.

Parlando della prossima avversaria dell’Alma, la Germani Brescia, il tecnico dei triestini fotografa la situazione: “La loro stagione è cambiata, al di là del cambio nel roster, soprattutto per quanto riguarda la chiusura dell’esperienza di Coppa, che abitualmente toglie energie. Questo Brescia l’ha pagato nella prima parte di stagione, ma ora è tornata a puntare solo sul campionato e gioca una pallacanestro più vicina a quella che era la Germani dell’anno scorso. Direi che è fra le squadre destinate a fare un girone di ritorno differente rispetto all’andata”.
Su cosa dovranno fare i biancorossi per vincere, questa la formula di Eugenio Dalmasson: “Dovremo cercare di trovare una consistenza difensiva diversa, dobbiamo migliorare assolutamente in questo aspetto. In attacco, invece, dobbiamo passarci la palla, giocando una pallacanestro d’insieme, non dando punti di riferimento all’avversario: sarà una gara difficile, ma un altro test importante per capire che consistenza abbiamo in questo momento”.

Fonte: Ufficio Stampa Basket Brescia Leonessa & Pallacanestro Trieste 2004

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.