Verso Brindisi – Avellino, le parole di Dell’Agnello e Sacripanti

Serie A News

LE PAROLE DI SANDRO DELL’AGNELLO (fonte: Ufficio Stampa New Basket Brindisi)

L’allenatore biancoazzurro ha introdotto così i temi della settimana trascorsa in palestra: “Abbiamo lavorato molto bene in settimana, con fiducia nonostante gli innegabili problemi che stiamo attraversando e duramente visto il necessario bisogno di smuovere la classifica. Dobbiamo avere durezza mentale per gli interi 40 minuti di gioco, senza concedere pause durante l’arco della gara da 5-6 minuti che compromettono il risultato finale. È il problema sul quale stiamo lavorando”. Obiettivo recuperare la piena forma fisica e mentale di tutti gli atleti del roster: “Abbiamo bisogno dell’ottimale rendimento da parte di tutti e 12 i nostri giocatori a disposizione. Così come ha detto in settimana il presidente Marino ne usciremo tutti quanti insieme. La società ci sta spingendo quotidianamente, la squadra lavora forte e i tifosi ci sono molto vicini nel modo più giusto possibile. Remiamo tutti dalla stessa parte – conclude Dell’Agnello – perciò sono molto fiducioso e ancor più determinato. Ce la faremo!”.

LE PAROLE DI STEFANO SACRIPANTI (fonte: Ufficio Stampa Scandone Avellino)

“Andiamo a Brindisi per una trasferta molto impegnativa ed insidiosa, prima di tutto perché è un campo molto caldo ma anche perché affrontiamo una squadra che fino ad ora non ha raccolto quello che di buono ha fatto durante le gare. È sempre stata abile nel rimanere in partita, seppur non riuscendo mai a dare il colpo finale. Hanno una grande motivazione e noi dovremo far sì che la loro volontà di vincere sia respinta definitivamente. Per noi è un banco di prova, dopo le trasferte in Europa, per dimostrare di aver fatto un passo in avanti ed essere cresciuti ulteriormente. Li abbiamo incontrati in pre-campionato ma erano gare da non tenere in considerazione a causa dell’assenza di giocatori importanti, come Randle e Giuri, sempre più protagonisti. Per quanto riguarda la situazione di Zerini, non siamo ancora in grado di sapere se domenica sarà in grado di giocare o meno: stamattina ha svolto lavoro differenziato in piscina e oggi pomeriggio proverà ad allenarsi. Valuteremo solo domenica mattina le sue condizioni ma in ogni caso se ci dovesse essere anche una sola possibilità di aggravare la situazione, preferiremo attendere e non farlo giocare. In questo caso ovviamente sarà motivo di grande difficoltà per noi far giocare Scrubb da 4 e non averlo a disposizione da 3”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.