Verso GrissinBon Reggio Emilia-VL Pesaro. Parola ai coach.

Serie A News

Per la 14^ giornata di campionato, il posticipo serale delle ore 20,45 di domenica 6 gennaio prevede il match tra la GrissinBon e la Vuelle Pesaro impegnate sul parquet del PalaBigi di Reggio Emilia in uno scontro che fa da spartiacque per entrambe le formazioni. La parola passa ai coach partendo con il coach ospite Massimo Galli.

Massimo Galli ( fonte: Sito ufficiale VL Pesaro )

” In un momento difficile come quello che stiamo vivendo ho cercato di far pensare positivo ai ragazzi. Tutto parte dalla mentalità, prima ancora che dalla tecnica e dalla tattica. Contro Varese non abbiamo saputo reagire, ora dobbiamo compattarci e tutti dobbiamo prenderci le nostre responsabilità restando uniti. I ragazzi sono un po’ demoralizzati, ho cercato di far capire loro gli errori commessi e spiegando come uscire da questo momento negativo. Ora dobbiamo pensare a Reggio Emilia con la maggiore positività possibile. Personalmente, ho sempre avuto il coraggio di affrontare situazioni difficili e posso garantire che tutti daremo sempre il massimo. Dobbiamo essere uniti e consapevoli che serve ancora più energia. In allenamento facciamo cose migliori rispetto a quello che poi mostriamo in partita”, ha spiegato il coach. “Abbiamo utilizzato molto alcuni giocatori che ora sono in calo, domenica dovremo mettere a disposizione energia positiva per ottenere il miglior risultato possibile. E’ un momento difficile per tutta la squadra, ma dobbiamo reagire: l’ho detto ai ragazzi, dobbiamo pensare positivo, la frustrazione non porta da nessuna parte”. Sulla prossima avversaria della Vuelle, il coach ha detto: “Rispetto alla prima parte del campionato, Reggio Emilia ha inserito K.C Rivers, giocatore che 3 anni fa ha vinto l’Eurolega, oltre a Ortner, Allen e Aguilar. Si tratta di una squadra che vale le prime posizioni e può ambire alle Final Eight di Coppa Italia. Noi dobbiamo cercare di non guardare in faccia nessuno, puntando a migliorarci, senza mollare e continuando a giocare. Rivers ha molta esperienza e interpreta al meglio il ruolo che ricopre. Allen è molto diverso da quello che abbiamo visto a Brescia – ha aggiunto – ha molta qualità e sotto canestro Aguilar e Ortner supportano al meglio Cervi. Non sarà facile, ma siamo fiduciosi che se dovessimo affrontare i momenti difficili in modo diverso rispetto alle ultime gare, allora potremmo giocarcela. La Grissin Bon ha trovato la chimica che le mancava all’inizio della stagione. A Bologna hanno giocato punto a punto e ha vinto domenica scorsa in casa con Venezia: questo dimostra che la squadra è cresciuta grazie ai nuovi inserimenti di grande qualità e talento”, ha concluso il coach.

Devis Cagnardi ( Fonte : Sito uff. Pallacanestro Reggiana)

“Abbiamo svolto una settimana di intenso lavoro – ha esordito il tecnico – sappiamo che, nonostante le sensazioni positive post Venezia, c’è tanto da fare nel nostro percorso di crescita. Abbiamo la consapevolezza che, nonostante l’intensità e l’applicazione negli allenamenti sia stata buona, dobbiamo aspettare la verifica della domenica per dimostrare i nostri progressi. Sul discorso individuale, abbiamo avuto un piccolo problema con Llompart, che ha riportato un risentimento muscolare al polpaccio. Gli esami non hanno evidenziato lesioni, però lo abbiamo gestito con un percorso differenziato negli ultimi due giorni e, seppur sarà della partita, andrà valutato anche in base a quelle che saranno le sue sensazioni nel pre-gara. Sull’importanza della partita, la verità è che ogni match è fondamentale, siamo in una situazione in cui dobbiamo pensare solo a noi stessi, mettere in campo la nostra versione migliore e consolidare lo sforzo quotidiano con prestazioni all’altezza”. Su Pesaro, queste le parole di Cagnardi: “E’ una squadra che fa del quintetto base la propria forza: cinque stranieri molto validi, tra cui i primi due marcatori della lega, Blackmon e McCree, ed il miglior rimbalzista, cioè Mockevicius. Fanno del ritmo e della velocità nel gioco in transizione le loro doti principali, oltre che una grande abilità nell’uno contro uno sfruttando il talento dei singoli. Dovremo contenere le loro qualità offensive, non opponendoci individualmente, ma con l’applicazione di tutta la squadra”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.