Verso Pesaro-Trento, coach Perego: “Non dobbiamo mollare, sentiamo il bisogno di vincere”

Serie A News

Le parole di avvicinamento al match contro la Dolomiti Energia Trento del coach della Carpegna Prosciutto Basket Pesaro, Federico Perego:

Ci stiamo allenando bene e miglioriamo costantemente anche se siamo consapevoli che questo processo deve avvenire più rapidamente per poter essere competitivi. Affronteremo Trento che arriva da una grande vittoria ottenuta martedì a Istanbul in Eurocup contro il Galatasaray. La nostra squadra sente il bisogno di vincere una partita e di iniziare a farlo davanti al nostro pubblico dato che finora non siamo stati bravi abbastanza per conquistare la vittoria. Non dobbiamo mollare; il blackout a Treviso è arrivato a inizio terzo quarto dopo una prima parte di match positiva. Abbiamo avuto 2-3 minuti difficili che hanno condizionato tutto il resto della gara e non siamo riusciti a fermare la De’Longhi”, ha spiegato il coach biancorosso.

Sui famosi blackout che colpiscono la squadra ha detto:

Dobbiamo imparare ad evitare i blackout e ad essere più cinici nel fermare gli avversari. Stiamo pensando a cambiare qualcosa nel nostro gioco, ma lo valuteremo tra oggi e domani in allenamento. Dobbiamo essere più bravi a coinvolgere tutti e siamo a chiamati a farlo da sabato sera quando i nostri avversari probabilmente recupereranno Gentile, un giocatore molto forte e di grande talento.

Cosa la Carpegna Prosciutto ha sbagliato a Treviso e dove dovrà migliorare questo weekend:

Domenica scorsa a Treviso abbiamo sofferto a inizio terzo quarto e non abbiamo portato a termine il lavoro in alcune situazioni. Nella fase finale della gara non siamo riusciti a fermare i nostri avversari. Sabato sera sfideremo la Dolomiti Energia che nel suo roster ha James Blackmon che sarà l’ex della partita. James è un giocatore di grandissimo talento soprattutto in fase offensiva e a Istanbul si è vista la sua capacità di accendersi subito; a noi spetterà il compito di non permetterglielo. Puntiamo ad aumentare il nostro livello e dobbiamo migliorare: è necessario evitare i cali di tensione dato che possono contare su Craft e Forray, due ottimi giocatori come visto a Istanbul nell’ultimo quarto. Gentile si sta inserendo e ormai è entrato nei meccanismi della squadra. Come lunghi coach Brienza può contare su due Usa molto validi oltre a due italiani come Mezzanotte e Pascolo.Non dovremo sottovalutare anche King, molto bravo a creare dal palleggio pur essendo un ‘3’ : sfideremo una squadra con ambizioni importanti e dovremo proseguire nei nostri progressi per giocarci il match nelle fasi finali, come avvenuto a Treviso.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.