Verso Reggio Emilia-Cantù, le parole di Pillastrini e Brienza

Serie A News

GRISSIN BON REGGIO EMILIA: STEFANO PILLASTRINI

“C’è molto impegno, molta voglia di recuperare e trovare la retta via. C’è consapevolezza della situazione difficile, dobbiamo andare oltre la frustrazione e le difficoltà del momento. Tecnicamente, trasmettere le mie idee ovviamente necessita di tempo e di uno sforzo extra, che tutti i ragazzi però si sono già resi conto di dover fare. Vorrei aumentare la durezza della squadra e non lasciare canestri facili agli avversari, rendendo così più concreta la nostra difesa. In attacco gli obiettivi sono evitare palle perse e aver fiducia l’uno nell’altro passandoci la palla e arrivando a tiri logici”.

Queste le parole invece rivolte agli avversari di giornata: “Cantù verrà qui per vincere. Le situazioni societarie come quella occorsa al team brianzolo sono pericolose perché le squadre possono avere due reazioni: o l’abbandono oppure una grande compattezza che, senza pressioni e responsabilità, porta i giocatori a dare il meglio. Cantù sta facendo delle grandi partite, non dobbiamo pensare ai loro problemi, ma al fatto che giocheremo contro una squadra forte, con un livello di talento molto alto e che si sta esprimendo con un’incoscienza e leggerezza straordinaria. Dovremo rendergli difficile ogni cosa, non farli giocare in scioltezza. Dovremo mettere in campo una partita più ruvida, sporca, dove si veda la nostra voglia di vincere. Per farlo avremo bisogno anche della spinta dei nostri tifosi e della loro comprensione quando proveremo a fare alcune cose e ci capiterà di sbagliare, ma sono certo che il loro aiuto ci darà una grossa mano”.

ACQUA SAN BERNARDO CANTÙ: NICOLA BRIENZA

«Sabato giochiamo a Reggio Emilia contro la Grissin Bon, una squadra che durante questa settimana ha cambiato molto. La guida tecnica è passata dalle mani di coach Devis Cagnardi a quelle di Stefano Pillastrini, per questo i giocatori avranno sicuramente degli stimoli extra perché vorranno fare di tutto per inziare bene con il nuovo allenatore, oltre all’intenzione ovviamente di sistemare la propria situazione in classifica».

«Noi, dal canto nostro, abbiamo proseguito il nostro lavoro cercando di isolarci un po’ da quelle che sono le ultime notizie dall’esterno. i ragazzi hanno svolto un buon lavoro, allenandosi molto bene durante la settimana. Siamo pronti per giocare una partita che sicuramente sarà molto impegnativa, soprattutto dal punto di vista mentale perché mi aspetto che ci sia un campo estremamente caldo. Reggio Emilia avrà sicuramente voglia di rivalsa, vorrà dimostrare che qualcosa è cambiato».

«Dobbiamo stare molto attenti alle loro bocche di fuoco, KC Rivers e Bryon Allen in primis, ma anche a giocatori di grande esperienza come Cervi e Ortner che hanno tanta esperienza nel campionato di Serie A. Anche lo stesso Llompart che magari non sta vivendo un periodo di grandissima forma ma che però ha grande conoscenza e capacità per disputare un match importante, perché per loro lo sarà sicuramente. Noi però siamo pronti».

  • 4
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.