Verso Sassari – Trieste: le parole dei due coach prima del match

Serie A News

Alla vigilia del match tra la Dinamo Sassari e la Pallacanestro Trieste vi proponiamo le parole dei due tecnici rilasciate prima di questa importante sfida.

Qui di seguito le dichiarazioni di coach Eugenio Dalmasson che analizza la settimana biancorossa:

“Alla ripresa degli allenamenti abbiamo ovviamente analizzato la nostra prova contro Brindisi, con una disamina che si è concentrata su come è maturata la sconfitta ed il modo in cui abbiamo giocato, anche per cercare di non commettere gli stessi errori nel prossimo impegno. Passata questa prima fase, ci siamo orientati sul lavoro di preparazione per la gara di Sassari, che sarà certamente complessa per il valore dell’avversaria e dunque è fondamentale presentarsi nelle migliori condizioni”.

Poi sul Banco di Sardegna:

“Sarà un match difficile, gli isolani arrivano da due ottime prestazioni, ovvero una vittoria casalinga di quaranta punti con Pesaro e un’affermazione netta a Brescia; è un team che sta dimostrando di aver trovato un equilibrio e sta rispondendo al meglio, anche rispetto a scelte difficili come il taglio di Petteway”.

Queste, invece, le parole di coach Vincenzo Esposito:

“Andiamo a giocare una partita in casa dopo due buone vittorie, nonostante arriviamo da una settimana in cui abbiamo avuto delle difficoltà fisiche, un problemino influenzale e qualche piccolo acciacco che ci siamo portati da Brescia, che però non ha minato la fiducia e la qualità del lavoro dei ragazzi. Affrontiamo una sfida che vogliamo assolutamente vincere; giochiamo in casa contro una squadra che ci è davanti in classifica e che va rispettata. Credo che Trieste sia una delle rivelazioni di questo girone di andata, come meritatamente dicono i punti in classifica, ma noi stiamo crescendo in queste ultime settimane, stiamo lavorando nella maniera giusta e, nonostante qualche problemino, arriviamo alla partita di domenica con giusta convinzione e fiducia”.

Che avversario è Trieste?

“È una squadra nuova che può contare sulla spinta dell’entusiasmo tipico di una neopromossa e sull’esperienza di giocatori sia italiani sia stranieri, e sta disputando un buon inizio di campionato. Trieste ha giocatori esperti e bravi a leggere le situazioni sia offensive sia difensive: hanno ottime percentuali al tiro da tre con tiri che arrivano soprattutto da buone letture, con la capacità di trovare sempre il giocatore caldo nel momento giusto o muovere il pallone nei punti deboli della difesa. Ma come dico sempre è importante guardare a noi e ai nostri margini di miglioramento”.

Quali pensa che possano essere le chiavi della partita?

“Credo che per noi sia importante cavalcare questo momento di crescita delle ultime settimane in cui abbiamo registrato – e si è visto sul campo- un miglioramento difensivo, una buona circolazione di palla unitamente ai numeri statistici in cui vogliamo confermarci ovvero rimbalzi, assist e il rapporto palle perse-palle recuperate. Credo che siano questi gli elementi chiave per giocare una partita di qualità. Sappiamo poi di poter contare sul nostro pubblico, numeroso e sempre più caloroso che sono sicuro saprà darci una bella spinta nelle ultime due sfide del campionato. Conosciamo le difficoltà contro una squadra come Trieste ma le vittorie ci aiutano a lavorare con serenità e fiducia”.

Situazione infermeria?

“Come ho detto abbiamo dovuto fare i conti con qualche problemino, nello specifico Cooley arriva da una settimana di influenza e abbiamo tenuto a riposo Gentile per una botta al ginocchio presa a Brescia. Tra oggi e domani valuteremo la situazione e vedremo se contro Trieste saremo al completo. Ma non sono preoccupato perché anche nell’emergenza abbiamo sempre risposto con energia per supplire ai problemi”.

Fonte: uffici stampa Dinamo Sassari e Pallacanestro Trieste

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.