Verso Trento – Sassari: le parole di Molin, Flaccadori ed Esposito

Serie A News

DIEGO FLACCADORI (Guardia DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Quella contro Sassari è una partita molto delicata: la vittoria contro lo Zenit ci ha dato consapevolezza per il modo in cui siamo riusciti a mettere intensità e cattiveria nel secondo tempo e nell’overtime, ma non dobbiamo dimenticarci che in classifica abbiamo solo due punti e che dobbiamo risalire, cominciando a vincere fin da domani. Due punti contro la Dinamo sarebbero fondamentali. Come mi sento individualmente? Molto bene, stiamo costruendo un’identità di squadra che aiuta ogni giocatore ad avere più definito il proprio ruolo, oguno così può concentrarsi sul fare al meglio la propria parte. Tutti abbiamo attraversato alti e bassi ma adesso dobbiamo crescere, provando perché no a ritornare in corsa per un posto alle Final Eight».

LELE MOLIN (Assistant Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): «Contro Sassari dobbiamo fare tesoro dell’esperienza in Russia e non ripetere il primo tempo giocato contro lo Zenit: il Banco di Sardegna proverà a partire forte giocando a ritmo alto e affidandosi ai tanti tiratori da fuori, noi dovremo essere pronti fin dalla palla a due. Nel secondo tempo a San Pietroburgo abbiamo avuto coesione intensità tecnica oltre che mentale, proveremo a ripartire da qui. Le condizioni di Hogue? Sta recuperando, ha lavorato molto in questi giorni e domani mattina valuteremo se sarà possibile impiegarlo già contro Sassari per qualche minuto».

Fonte: Ufficio Stampa Aquila Basket Trento

ENZO ESPOSITO (DINAMO SASSARI)

“E’ un momento della stagione importante, con un calendario che sarà interrotto dalla sosta per le nazionali ma sarà piuttosto duro, perché andremo ad affrontare tre trasferte importanti su campi difficili e contro squadre pretendenti anche alle posizioni alte della classifica. Nel mezzo ci sarà la gara contro Milano, e sappiamo di che squadra parliamo, quindi dovremo essere bravi a giocare con solidità di squadra, con impegno e certamente meglio di come stiamo facendo nelle ultime settimane.
Dovremo affrontare questi appuntamenti oltre che con impegno e dedizione anche con entusiasmo, a partire dalla gara contro Trento, squadra che ha iniziato la stagione a rilento ma che ora sta trovando la propria identità e che in casa propria è un avversario molto ostico, che fa della difesa la sua arma vincente.

Sarà importante giocare controllando i ritmi, per evitare che i nostri errori difensivi permettano di giocare situazioni offensive a loro più consone. Dovremo mettere in campo una prestazione difensiva nettamente migliore di quella giocata con Pistoia. Se vogliamo rimanere nel gruppo delle prime otto nelle prossime quattro gare dobbiamo cercare di fare risultato. Dobbiamo avere voglia e motivazione, ritrovare quell’entusiasmo che fa superare i momenti di difficoltà e che alimenta la difesa, la voglia di buttarsi su ogni palla, di fermare il diretto avversario per poi costruire le giuste situazioni offensive. Questo è il momento di reagire, in campo e fuori dal campo, uniti come squadra con un unico obiettivo, quello del risultato finale”

Infermeria e convocazioni in Nazionale

“Diop ha una lussazione alla spalla e sarà da rivalutare la settimana prossima, Petteway si è ripreso da un leggero affaticamento al ginocchio e sarà della partita a Trento.
Polonara e Pierre sono stati convocati dalle rispettive Nazionali”.

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.