Virtus Bologna, Strautins e non solo: cosa bolle ancora in pentola?

Home Serie A News

Con l’ufficialità di Stefan Markovic la Virtus Segafredo Bologna ha completato il pacchetto stranieri ma non il roster, dal momento che l’imminente uscita dal contratto con Pietro Aradori porterà la società bianconera a continuare a sondare il mercato per trovare un sostituto della guardia bresciana.

Il nome caldo in queste ore è quello di Arturs Strautins: il giocatore lettone ex Reggio Emilia è ancora legato alla Pallacanestro Trieste fino al 2021 ma piace molto a coach Sasha Djordjevic. La Virtus potrebbe a breve intavolare un trattativa con la società giuliana, una volta ricevuto il sì del giocatore, che gradirebbe molto la casacca bianconera. Il mercato delle V nere, però, non sembra voler terminare: è ancora aperta e concreta l’ipotesi di un settimo straniero, che con il doppio impegno permetterebbe un turnover continuo in campionato e la possibilità di schierare 7 stranieri in Eurocup. Stessa scelta fatta dalla Segafredo nella scorsa stagione: allora fu però in corso d’opera, con l’arrivo di Yanick Moreira a gennaio. L’11 agosto, probabile data del raduno della Virtus, si avvicina ma tutto fa pensare che la lunga estate bianconera non sia ancora finita.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.