Virtus Roma capolista solitaria, espugnata anche Capo d’Orlando

Serie A2 Recap

BENFAPP CAPO D’ORLANDO 89 – VIRTUS ROMA 95

(21-20; 21-24; 25-23; 22-28)

Quinta vittoria consecutiva e vetta in solitaria per la Virtus Roma che espugna il campo di Capo d’Orlando al termine di una partita molto sofferta e combattuta. All’Orlandina non bastano i 28 punti di Triche ed una grande prova di coraggio. I capitolini, privi di Saccaggi (ancora out) e di Santiangeli (dopo 8′ di gioco), la spuntano solo nel finale, riuscendo a mantenere un ritmo costante.

Ritmi altissimi già dalle prime azioni, con Parks e Lucarelli che tentano di sprintare (10-6) ma è Alibegovic a tenere a freno la formazione di casa. Moore accorcia, arriva la risposta di Triche. Baldasso arma dall’arco e poi chiude la prima frazione 21-20. Riapre Lucarelli; Sims si scrive a referto e Chessa pareggia dai 6,75. Replicano Bellan e Mei con la stessa moneta, poi Parks a segno, portando l’Orlandina a +8. Landi limita dall’arco, nonostante le giocate nel pitturato di Bruttini e Lucarelli. Si accende però la mano di Massimo Chessa che piazza 4 triple pesantissime che valgono il break di 4-14 e la nuova parità. Sims, sul finale di secondo quarto, sigla i due tiri liberi del 42-44. 

Fonte: Ufficio Stampa Virtus Roma

Sims e Landi allungano per il +6 ma Bruttini e Triche tengono Capo in scia. Lucarelli si riavvicina ma le triple di Alibegovic e ancora Landi riportano l’inerzia dalla parte dei capitolini. Alibegovic si spende tantissimo per la causa virtussina, arrivando al ferro. La risposta di Parks, però, è immediata: 5 punti che portano i padroni di casa avanti di una lunghezza. Baldasso e ancora Alibegovic a segno per Roma ma Triche è scatenato e pareggia 67-67 a fine terzo periodo. Si anima Moore che, insieme a Sims e alle triple di Baldasso ed Alibegovic, porta subito la Virtus avanti di 5, contrastato solo dal solito Triche. Bruttini e Lucarelli però non permettono alla formazione di coach Bucchi di fuggire, tornando a -1 (83-84). Triche e Moore si caricano le proprie squadre sulle spalle, poi Parks tiene i suoi a -2 a 30” dal termine. L’ultima scelta offensiva di Capo d’Orlando però non vanno a segno ed i viaggi in lunetta sanciscono la vittoria della Virtus Roma per 89-95.

Tabellini:

BENFAPP CAPO D’ORLANDO: Bruttini 16, Laganà 3, Parks 15, Murabito n.e., Mei 6, Triche 28, Bellan 6, Galipò n.e., Donda 2, Lucarelli 12

All. Sodini

VIRTUS ROMA: Spizzichino ne, Alibegovic 19, Lucarelli 0, Chessa 19, Moore 18, Sandri 3, Baldasso 10, Landi 13, Sims 11, Santiangeli 2

All. Bucchi

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.