Virtus Bologna-Capo D’Orlando, le pagelle: Gentile MVP, bene il giovane Pajola. Di CdO si salvano in pochi

Home Pagelle Serie A

VIRTUS SEGAFREDO BOLOGNA

Alessandro Gentile 8: 17 punti, con 11 rimbalzi, 6 recuperi e 5 assist. Segna i primi 7 punti della sua squadra, fisicamente devastante per la difesa siciliana. Attento anche nella metà campo difensiva, senza intestardirsi troppo. Autentico Mvp del match

Michael Umeh 6,5: 12 punti facendo cose semplici. Non una buona serata al tiro per la guardia nigeriana che però si rende utile alla squadra in altri fondamentali

Alessandro Pajola 7: 18 minuti in campo per il giovanissimo play bianconero; coach Ramagli lo butta nella mischia anche nei momenti importanti della partita. Attento nella gestione della squadra, tenace in difesa con 3 palloni recuperati che danno il là ad altrettanti contropiedi

Klaudio Ndoja 6,5: la solita grinta dell’ala italo-albanese. Prezioso a rimbalzo offensivo, senza mai andare oltre le righe

Guido Rosselli 6,5: anche lui, come Ndoja, fa ordinaria amministrazione per i 22 minuti in cui è in campo. A tratti anche playmaker, giocando con la calma che lo contraddistingue

Oliver Lafayette 6: ancora opaco in attacco (soltanto due punti segnati ma 4 assist). In difesa regge sia fisicamente che mentalmente e amministra la squadra senza forzare troppo

Pietro Aradori 7,5: bravo a penetrare e lucrare falli nel primo tempo, bravo a capire quando fare la scelta giusta nel secondo tempo. 18 punti per la guardia bresciana con un ottimo 6/6 ai liberi

Kenny Lawson 7: 3/3 dall’arco, poi tanto lavoro sporco soprattutto in difesa. Una spina nel fianco nella difesa a zona di Capo D’Orlando soprattutto nel ruolo di ala grande

Marcus Slaughter 6,5: ancora da oliare alcuni meccanismi con i compagni ma è molto presente sotto le plance. Offre anche pressing difensivo che permette alla Virtus di recuperare molti palloni

All. Alessandro Ramagli 7: la Virtus gioca bene, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo tempo alza il livello difensivo e spacca la partita a suo favore. Butta nela mischia il giovane Pajola e viene ripagato alla grande; bravo anche ad imbrigliare i lunghi di Capo D’Orlando fin da subito

 

BETALAND CAPO D’ORLANDO

Mirza Alibegovic 5: entra in partita quando ormai è troppo tardi. Soffre fisicamente gli avversari e rimane spaesato per buona parte del match

Mario Ihring 5,5: uno dei più attiva ma, spesso, gli manca l’ultima giocata più importante. 4 palle perse gravano sul suo tabellino

Engin Atsur 6: il migliore dei suoi, dall’inizio alla fine cerca di rimanere dentro la partita. 12 punti con 2//2 dalla lunga distanza: l’unico che, sia difensivamente sia offensivamente, prova a mettere una pezza anche per i suoi compagni, nonostante le 5 perse

Damien Inglis 4,5: serataccia al tiro, 4/12 da due e 0/2 da tre. Non entra mai in partita e fatica anche ad organizzare la squadra nei primi due quarti dove la partita si decide

Arnoldas Kulboka 5: perde sistematicamente la marcatura difensiva sui pari ruolo avversari. In attacco non punge quasi mai, con l’aggiunta anche di 5 palle perse

Mario Delas 4: pessima serata per lui, completamente avulso dal gioco, subito gravato di molti fall. È una delle fonti di gioco della squadra siciliana ma in 21 minuti giocati non trova mai il bandolo della matassa

Justin Edwars 5,5: più presente dei suoi compagni anche se a tratti sembra un pesce fuor d’acqua. Alcune giocare di energia non gli permetto, però, di raggiungere la sufficienza

Jacub Wojciechowski 6: l’unico, insieme ad Atsur, a provarci fino alla fine. Soffre troppo difensivmente su alcuni fondamentali sui quali deve ancora lavorare

Denis Iklovev 5: troppo morbido, senza mai riuscire a trovare un guizzo importante per la sua squadra

All. Gennaro Di Carlo 5: quattro partite negli ultimi 10 giorni sono, i nostri parte una scusante. Dall’altra parte, però, una squadra troppo passiva fin dall’inizio. Coach Di Carlo non riesce mai a trovare contromisure all’attacco bianconero; nel finale ci prova con la difesa a zona che però non porta nessun frutto.

 

  •  
  •  
  •  

2 thoughts on “Virtus Bologna-Capo D’Orlando, le pagelle: Gentile MVP, bene il giovane Pajola. Di CdO si salvano in pochi

  1. Ovviamente contento per Gentile, ma aspetterei a dire che è tornato. Aspetto banchi di prova più validi. Capo D’Orlando era alla quarta partita in otto giorni. Non ha mai opposto resistenza.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.