Vitucci sorride ancora: Brindisi vince la battaglia dell’Allianz Dome e sconfigge Trieste nell’ultimo quarto

Home Serie A Recap

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE 2004 – HAPPY CASA BRINDISI 76 – 79

(22-23; 18-22; 21-16; 15-18)

Al PalaTrieste andava in scena l’incontro tra i padroni di casa di Trieste e Brindisi, valido per la quinta giornata della Serie A 2020-21. L’Allianz era reduce da due sconfitte consecutive, mentre l’Happy Casa non perdeva dalla prima di campionato contro Venezia. Sconfitta che non è arrivata neanche contro la compagine giuliana, perché la squadra di coach Vitucci è riuscita a portare a casa una partita giocata ad armi pari da entrambe le formazioni e decisa solo nell’ultimo quarto dalla qualità di Harrison e compagni. Proprio la guardia di Anchorage è uno dei protagonisti della gara con 18 punti finali, insieme a Willis (10 punti e 14 rimbalzi), Bell (15 punti e 4 assist) e Perkins (16 punti). A Trieste, invece, che perde ancora, non bastano i 14 punti e 8 rimbalzi di Alviti, oltre ai 13 punti di Delia e i 13 di Grazulis.

Il duo argentino Delia-Fernandez sblocca subito la gara con un parziale di 4-0. Perkins e Bell provano a riportare sotto Brindisi, ma Trieste grazie a Grazulis e Delia resta in vantaggio (+4). Gli ospiti allora si affidano sotto le plance sempre a Perkins, ma soffrono in difesa Grazulis e Fernandez che con un nuovo parziale di 4-0 portano l’Allianz anche a +6. La reazione dell’Happy Casa, però, non tarda ad arrivare e il contro parziale di 8-0 firmato da Perkins e Bell ribalta subito la gara, portando Brindisi a +2. Le triple di Alviti però rimettono avanti Trieste, ma Zanelli e Willis tengono botta con la stessa moneta e Brindisi resta avanti, chiudendo avanti 23-22 il primo quarto. Il secondo quarto si apre subito con il nuovo vantaggio Allianz firmato Da Ros, ma Brindisi rimette presto la testa avanti con Harrison. Ancora Harrison e poi Willis rendono vana la rimonta dei giuliani, che avevano impattato la partita, allungando il vantaggio brindisino a +6. Trieste non ci sta e torna al pareggio con un parziale di 6-0, in cui spiccano Fernandez e Delia. Thompson però spara da tre per il nuovo vantaggio ospite, che si mantiene così fino alla fine del periodo. Delia e Grazulis, infatti, non bastano ai padroni di casa, che soffrono troppo le azioni di Willis e Harrison e Brindisi chiude avanti anche la seconda frazione. Si va negli spogliatoi sul 40-45. 

L’ex Treviso Alviti è ancora il migliore per Trieste (14 punti e 8 rimbalzi) ma non basta per evitare la terza sconfitta di fila per i suoi.

Al rientro in campo Thompson e Bell allungano ancora a +8 il vantaggio dell’Happy Casa, con Trieste che trova la via del canestro solo con Delia. Poi si sblocca Doyle che prova a dare la scossa ai suoi, così l’Allianz dopo il canestro di Perkins torna sotto con un parziale di 5-0 e riapre la gara. Grazulis e Alviti, però, non bastano per rimontare perché dall’altra parte Bell e Harrison rispondono per il nuovo +7. Trieste, però, non vuole saperne di mollare e con un grande rimonta impatta la gara prima del termine del quarto: Upson e Doyle, infatti, guidano la compagine giuliana ad un parziale di 12-4 nel finale che riporta la gara in parità. La rimonta giuliana continua e si concretizza all’inizio dell’ultimo periodo con la tripla di Laquintana che significa 64-61. Krubally riavvicina Brindisi, ma ancora l’ex Brescia trova cinque punti in fila e Trieste vola a +6. Bell, però, non vuole far scappare la squadra di casa e con due triple in fila spinge ancora sotto l’Happy Casa (-2). Fernandez non basta e Harrison impatta nuovamente la gara sul 71-71. Si entra allora nel momento clou della partita e l’Allianz grazie a Delia e Alviti prova a scappare a +5, ma ancora Harrison e poi Perkins rimettono a -2 Brindisi. Willis poi la pareggia ancora e due minuti dal termine siamo ancora clamorosamente in equilibrio. La gara ora è tesissima e non si sblocca fino all’1/2 di Perkins dalla lunetta che significa +1 per gli ospiti. Trieste però non riesce a rispondere a dovere e il glaciale Harrison ancora dalla linea della carità  la chiude definitivamente. Finisce con la vittoria di Brindisi e il risultato di 76-79.

L’ex St. Jhons D’Angelo Harrison guida Brindisi alla vittoria con 18 punti totali.

ALLIANZ PALLACANESTRO TRIESTE 2004: Fernandez 8, Delia 13, Alviti 14, Laquintana 10, Doyle 6, Coronica NE, Da Ros 4, Grazulis 12, Mussini 2, Upson 7, Arnaldo NE; Rimbalzi: 39 (Alviti 8); Assist: 19 (Fernandez 6);

Coach: Eugenio Dalmasson

HAPPY CASA BRINDISI: Thompson 7, Willis 10, Harrison 18, Krubally 6, Bell 15, Cattapan NE, Visconti NE, Udom 0, Zanelli 3, Perkins 16, Gaspardo 5, Guldo NE; Rimbalzi: 48 (Willis 14); Assist: 11 (Bell 4);

Coach: Frank Vitucci

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.