Vuelle Pesaro: squadra in ritiro dopo la figuraccia di Trieste

Home Serie A News

Dopo la batosta di 37 punti rimediata Sabato a Trieste (105-68 finale), la Vuelle Pesaro sarà in ritiro a Borgo Pace fino alla prossima partita che la vedrà impegnata contro la lanciatissima Cantù. Per la squadra allenata da coach Boniciolli, si è trattato della quinta sconfitta consecutiva e della seconda peggiore sconfitta quest’anno (la squadra fece peggio solo contro Sassari dove rimediò 41 punti), perciò per cercare di risollevare il morale, ma anche per dare un segnale a giocatori e tifosi la società ha comunicato che la squadra sarà in ritiro fino a data da destinarsi.

Questo il comunicato:

Successivamente a quanto accaduto nell’ultimo periodo e sabato a Trieste, il club ha richiamato l’intera prima squadra a effettuare un ritiro prolungato presso l’Oasi San Benedetto di Lamoli per la preparazione alla fondamentale partita contro Cantù, da oggi fino a data da destinarsi. Il modo in cui è maturata la sconfitta in casa dell’Alma Trieste è stato inaccettabile per i nostri tifosi e per la dignità della Società.

Siamo intenzionati a far sì che questo non si verifichi più. Tutti all’interno del Club, dai giocatori all’intero staff, sono ora determinati a lavorare il più duramente possibile per ottenere il miglior risultato e terminare la stagione con l’obiettivo sempre dichiarato della permanenza in serie A.

Da oggi il solo capo allenatore e i dirigenti sono autorizzati a rilasciare dichiarazioni, i cui tempi e modi devono essere concordati con l’ufficio stampa Vuelle.

Inoltre, nella sala stampa post-partita a Trieste, coach Matteo Boniciolli ha chiaramente detto che per lui questa è l’impresa più difficile da quando è diventato capo allenatore. Tutto ciò fa capire ancor di più come il momento della Vuelle sia tutt’altro che positivo e anche questa stagione i biancorossi dovranno lottare con le unghie e con i denti sino all’ultimo per conquistare la permanenza in Serie A.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.