Zion Williamson arrabbiato per il poco minutaggio nella prima gara contro i Jazz?

Home NBA News

Ieri Zion Williamson era in campo per la prima partita ufficiale nella “bolla” di Orlando tra i suoi New Orleans Pelicans e gli Utah Jazz, ma ha giocato solo 15′ totali. Il rookie è stato infatti tenuto sotto uno stringentissimo regime di minutaggio, visto che è stato assente da Disney World per una decina di giorni a causa di un’emergenza familiare e non si è allenato.

Per Zion ci sono stati 13 punti con 6/8 al tiro, ma NOLA ha perso la partita facendosi rimontare nel secondo tempo. Williamson è stato tenuto in panchina per gran parte del quarto quarto, nonostante i Jazz si fossero avvicinati e la partita fosse punto-a-punto, decisa alla fine da due liberi di Rudy Gobert. Sia Alvin Gentry che il vicepresidente David Griffin hanno giustificato la scelta di far giocare pochi minuti al rookie su consiglio dei medici, Griffin ha anticipato che sarà lo stesso anche nella prossima partita contro i Clippers.

Secondo Chris Haynes, però, Williamson sarebbe stato “infuriato” per non essere stato mandato in campo nei minuti decisivi, soprattutto perché i Pelicans devono vincere più partite possibili per sperare nell’ottavo posto e quindi nei Playoffs. “Mi hanno tenuto fuori, io volevo essere in campo ma devo ancora inserirmi nel flusso del gioco. Così stanno le cose” aveva dichiarato Zion dopo la gara, il giocatore si è allenato solo 4 volte in 5vs5 da quando New Orleans è nella “bolla”.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.