Zion Williamson parla di tutta l’attenzione e le critiche che ha ricevuto per il suo corpo

Home NBA News

Il corpo del rookie Zion Williamson dei New Orleans Pelicans è stato analizzato a destra e a manca da quando è entrato nella NBA come scelta numero 1 al Draft del 2019 da Duke.

Molti esperti ritengono che la stella dei Pelicans sia troppo pesante, mentre altri si meravigliano di quanto sia atletico Williamson nonostante sia alto 2 metri e pesi quasi 130 kg.

Durante un’intervista con J.A. Adande di Men’s Health, Williamson ha definito una benedizione avere il corpo e l’atletismo che Dio gli ha dato.

“Ringrazio solo Dio per avermi dato il corpo che ho. La gente mi dice che non dovrei fare le cose che faccio con la mia taglia. La prendo solo come una benedizione”.

Williamson è il nuovo volto della franchigia dei Pelicans nell’era post-Anthony Davis. La sua stagione da rookie è stata piena di alti e bassi poiché Zion ha subito un intervento chirurgico al ginocchio prima dell’inizio dell’annata e non ha fatto il suo debutto in regular season fino a gennaio contro i San Antonio Spurs.

Il 20enne è stato anche sottoposto a una limitazione dei minuti a causa del suo intervento al ginocchio praticamente per tutta la stagione.

Una volta entrato in campo, però, Williamson è stato un mostro per i Pelicans. Ha segnato una media di 22,5 punti, 6,3 rimbalzi e 2,1 assist in 24 partite, tirando con il 58,3% dal campo, il 42,9% da oltre l’arco e il 64% dalla linea della carità.

Nonostante le prestazioni stellari di Williamson, i Pelicans hanno mancato i playoff in questa stagione, poiché hanno giocato in modo terribile durante le partite di seeding al Walt Disney World. New Orleans ha licenziato l’allenatore Alvin Gentry, quindi Williamson giocherà per un nuovo allenatore nel 2020-2021.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.