Allenatore NCAA licenziato per accuse di violenza domestica

Home NCAA News

L’università di Texas ha annunciato il licenziamento del coach Chris Beard dopo il suo arresto con l’accusa di violenza domestica.

In realtà la vicenda che coinvolge Beard non ha contorni molto chiari. L’ex allenatore anche di Davide Moretti a Texas Tech è stato arrestato a Dicembre perché la sua fidanzata ha dichiarato che aveva provato a soffocarla, l’aveva presa a pugni e aveva tentato di morderla nel corso di un litigio.

Beard era stato arrestato e rilasciato su cauzione ma si è sempre professato innocente. Il 23 Dicembre è arrivata una dichiarazione della signorina Randi Trew che di fatto ha ritrattato: “Non ha tentato di strangolarmi e non ho mai detto questo alla polizia. Ha detto di aver agito per autodifesa e io non lo nego, non penso che volesse intenzionalmente farmi male”.

Il college però ha deciso di licenziare l’allenatore per per giusta causa, appellandosi a una causa sul contratto che molto probabilmente Beard impugnerà. Nel 2021 Texas ha pagato un buyout di 4 milioni di dollari (+ un bonus da 250mila) per liberare il coach e proporgli un accordo di sette anni a 5 milioni a stagione, più una serie di ulteriori emolumenti legati ai risultati.

Nel frattempo c’è un’udienza fissata per il 18 Gennaio nella quale si deciderà se procedere per violenza domestica oppure archiviare il caso, dopo le parole della donna coinvolta.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.