Hackett ci crede: “Con la Serbia ce la giochiamo, può succedere di tutto”

Home Nazionali

Daniel Hackett, intervistato da Mario Canfora per La Gazzetta dello Sport, ha cercato di spronare il gruppo in vista dei quarti di finale degli Europei contro la Serbia.

Ecco le parole del neo playmaker del Bamberg.

Messina mi ha chiamato e mi ha chiesto se ero pronto, certo che lo ero: tornare a giocare e farlo con la Nazionale era il massimo. Non siamo sorpresi di essere ai quarti, ci abbiamo sempre creduto, nonostante i problemi, perché il lavoro paga. Conosciamo le nostre caratteristiche e le sfruttiamo, chiamateci pure squadra operaia, tutto hanno il loro ruolo e ci divertiamo: Melli, Datome e Belinelli sono i nostri capo squadra, anzi leader, rende meglio il senso. Con la Serbia ce la giochiamo, può succedere di tutto, Lituania e Francia sono già andate fuori perciò non ci sono partite scontate.

 

Foto: fiba.com

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.