Amedeo Della Valle: “Nazionale? Un brivido. Milano? Pochi minuti, a fine stagione ognuno farà le proprie considerazioni”

Coppe Europee Eurolega Home Nazionali News Serie A News

Amedeo Della Valle non ci sarà questa sera sul parquet del Mediolanum Forum con la sua Olimpia Milano, dove l’AX sfiderà il Maccabi Tel Aviv in una gara a dir poco decisiva per il cammino verso i playoff di Eurolega. Della Valle ci sarà invece domani, sul parquet di Masnago, Varese, per l’altrettanto decisiva sfida all’Ungheria della Nazionale. L’ex giocatore di Reggio Emilia ha parlato al “Corriere dello Sport” di Nazionale e di Milano.

NAZIONALE – “Ogni volta che la Nazionale chiama è un brivido. Ho giocato 50 partite e ho superato mio papà Carlo. Posso portare esperienza al gruppo perchè ho già giocato competizioni importanti, sappiamo che la partita di domani è fondamentale, chiediamo sostegno alla gente di Varese, al resto ci pensiamo noi.

SULL’OLIMPIA MILANO – “Inutile nascondersi dietro ad un dito, i minuti sono pochi e quindi devo convincere il coach con l’impegno e la concentrazione (in Italia Della Valle produce 9 punti in 19 minuti di impiego medio, in Eurolega 2 punti in 6 minuti di media, ndr.) Tutto quello che potrò ottenere deve passare attraverso il lavoro, poi a fine anno si tirerà una linea e ognuno farà le proprie considerazioni. 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.