Pozzecco

Pozzecco alla vigilia degli Europei: “Antetokounmpo? Sarei uno stronzo se pensassi a lui”

Eurobasket 2022 Home Nazionali

Gianmarco Pozzecco, commissario tecnico dell’Italia, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia degli Europei.

Il Poz ha presentato così il torneo e le sue scelte, tornando brevemente sull’infortunio di Gallinari.

In Italia ci sono tanti ma non tantissimi giocatori interessanti. Le mie scelte sono frutto della volontà di costruire un gruppo e ci siamo riusciti, questi 12 ogni giorno si mettono al servizio della squadra, abbiamo obiettivi e gerarchie, siamo pronti. Li conoscevo quasi tutti e li stimo enormemente. Sarà un torneo molto competitivo che farà bene al nostro movimento perché porterà a Milano tanti giocatori importanti. Gallinari? Conta solo quanto siamo dispiaciuti per lui e i suoi occhi quando ha capito che sarebbe stato fuori.

Successivamente un passaggio interessante sulle differenze fra squadre di club e Nazionale.

 

L’esperienza nei club aiuta ma la Nazionale ha una cassa di risonanza molto più grande. Con i club puoi prendere decisioni più veloci riguardo i giocatori, qui invece non li conosci benissimo perciò bisogna ponderare le scelte e poi operare dei tagli, cosa che mi ha fatto soffrire di più. Di solito amo giocare con quintetti grossi, in questa circostanza non è possibile e sto imparando ad apprezzare un tipo di gioco che di solito non sviluppo.

Infine una battuta su Giannis Antetokounmpo.

Sono uno che si preoccupa di ogni cosa, se mi concentrassi su di lui sarei uno stronzo. Capisco che per i tifosi è un’attrazione, un giocatore che affascina ma io ho problemi quotidiani differenti. Cadrei in depressione se guardassi i suoi video, per fortuna ci saranno anche avversari più umani ma contro questi fenomeni arrivano stimoli particolari.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.