Imola resiste tre quarti poi si spegne: vittoria di carattere per la Fortitudo

Serie A2 Recap

Fortitudo Bologna – Andrea Costa Imola 83-81

(16-25, 22-23, 30-18, 15-15)

 Settima vittoria in fila per la Fortitudo davanti al pubblico di casa nonostante un’orgogliosa prova di Imola. Gli ospiti dopo esser stati in vantaggio per 30 minuti si sono fatti riacciuffare al termine del terzo quarto e l’inerzia della partita è passata nelle mani della Effe. All’Andrea Costa non sono bastati quattro giocatori in doppia cifra, mentre per Bologna ottimi Mancinelli, Cinciarini e Amici.

Inizio convincente degli ospiti che dopo due giri di orologio sono avanti 2-6 grazie a tre facili appoggi al vetro. Prato realizza da tre, Alviti con un arresto-e-tiro manda Imola 4-11 e costringe coach Comuzzo a chiamare time out. Daniele Cinciarini ne fa quattro consecutivi, Mancinelli dalla linea della carità non sbaglia ma l’Andrea Costa trova punti dalle mani di Maggioli (9-15). La Consultinvest perde molti palloni in attacco permettendo ai biancorossi di andare sul +10 dopo il canestro and one di Simioni e la tripla griffata Maggioli. Termina 16-25 la prima frazione di gioco.

Il secondo quarto si apre con il canestro in reverse di Macinelli e la “bomba” di Bell che sale in cattedra. Alviti punisce ancora dai 6.75 e Wilson schiaccia il 22-35. Imola prosegue attaccando molto lucidamente, dopo 4′ Gasparin e Wilson scrivono il massimo vantaggio di +16. I biancoblù fermano l’emorragia con un mini-break di 6-0 ma Bell dalla lunga distanza mantiene i suoi 31-43. Capitan Mancinelli si sblocca dall’arco però nell’altra metà campo Prato restituisce tutto al mittente. Dopo il suono della seconda sirena 38-48, i migliori fin qui Mancinelli (10 punti e 3 rimbalzi) e Alviti (10 punti, 4 rimbalzi e 4 assist).

Terzo quarto dall’avvio scoppiettante per la Effe che oltre a trovare facilmente il fondo della retina aumenta l’intensità difensiva. Il jumper di Mancinelli e i due liberi di Fultz sanciscono il -5, Prato da tre non perdona e ridà ossigeno a Imola. Gli ospiti riprendono fiducia e bissano un parziale di 0-8 ed è nuovamente doppia cifra di vantaggio sul 54-64. Bastano 2′ alla Fortitudo per rispondere con un pesante 10-0 e impattare 64-64. Il terzo quarto si conclude con una magata di McCamey da otto metri e per la prima volta la Consultinvest mette la testa avanti 68-66.

L’ultimo periodo inizia così come la Fortitudo aveva concluso quello precedente. Amici prima fa 2+1, poi manda a bersaglio la “bomba” del 74-68. Rottura prolungata in attacco per l’Andrea Costa in crescente difficoltà anche se i biancoblù non capitalizzano, 76-68 al giro di boa. Bell finalmente si sblocca con un bel movimento nel pitturato e Alviti realizza dalla media. Ora ad essere in confusione sono i padroni di casa: 4 perse negli ultimi quattro attacchi. Mancano 60″ e il tabellone segna 76-72 quando Mancinelli mette dall’angolo il potenziale sigillo sulla partita. Nel finale Imola ci prova con Alviti e Bell ma Bologna la vince 83-81.

Fortitudo Bologna: Gandini 4, Rosselli 4, Cinciarini 19, Fultz 5, Mancinelli 21, Chillo 7, Italiano 4, Amici 10, Pini 2, McCamey 7.

Andrea Costa Imola: Gasparin 7, Alviti 15, Bell 15, Wilson 12, Prato 21, Simioni 3, Maggioli 8.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.