A2 ovest: Rieti compie l’impresa ed espugna Roma. Bene anche Casale

Serie A2 Recap

Nella giornata di A2 ovest la grande sorpresa di giornata arriva nella partita di mezzogiorno, e vede la NPC Rieti corsara al Palalottomatica. Matador della Virtus Roma è un Bobby Jones straripante, in una di quelle sue “giornata sì” in cui dimostra doti da giocatore di altra categoria; per l’americano 24 punti con 29 di valutazione (9/14 totale dal campo). Vittoria esterna anche per la Novipiù Casale Monferrato che costringe la Axpo Legnano a un’altra sconfitta, nonostante i 29 punti di Raffa: Casale dopo una partita sempre avanti, rischia di buttarla via negli ultimi minuti, ma viene salvata dai troppi errori dei lombardi.

VIRTUS ROMA – ZEUS ENERGY GROUP RIETI 75-85

(21-18; 20-21; 13-21; 21-25)

Dopo un avvio targato NPC, la Virtus riesce a finire il primo quarto in vantaggio grazie agli italiani (Landi, Chessa e Sandri), che ricuciono lo strappo firmato da Adegboye per gli ospiti: al 10′ il punteggio è 21-18. I giallorossi allungano fino al +7, ma Casini propizia il parziale ospite, che riporta il match in parità a metà secondo periodo. Bobby Jones inizia a sporcare il proprio gabellino e a scaldare i motori, ma Moore e Sandri non si lasciano impressionare e con due triple ricacciano indietro il tentativo di rimonta; il canestro di Adegboye vale il 41-39 con cui si va all’intervallo. Toscano e Jones rientrano in campo caldi come una stufa, e in un amen mettono insieme 11 punti che valgono il +5 Rieti, mentre la Virtus tra palle perse e tiri forzati dimostra grandi difficoltà offensive. La tripla di Toscano fissa il

Sconfitta che brucia per Piero Bucchi e la Virtus

punteggio sul 46-50 al 30′, concludendo un terzo periodo da soli 13 punti per i capitolini. Due canestri di Nikolic valgono il +8 NPC, Moore non ci sta e il suo jumper vale il nuovo -3, ma ancora NIkoli punire dall’arco per il 63-70. Il punteggio resta fermo per 4′, con la Virtus che sparacchia dall’arco, e Rieti che riesce ad amministrare senza fare nulla di speciale. Due liberi di Toscano per il +10, e la successiva tripla sbagliata da Baldasso con 90″ da giocare, consegnano la partita e il derby a un’ottima Rieti.

AXPO LEGNANO – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 84-88

(22-30; 17-24; 26-18; 19-16)

E’ il trio Pinkins-Musso-Martinoni a scavare il primo solco per gli ospiti, anche se un ottimo Bozzetto prova a tenere Legnano a contatto con un paio di triple fondamentali, ma sono 5 punti di Cesana sul finire di primo periodo a costruire il primo tentativo di fuga casalese: 22-30 al 10′. La Axpo prova a ricucire con a suon di triple (Raffa e Serpilli), ma con un parziale di 14-4 nella seconda metà di secondo quarto (Musso e Cesana protagonisti), la Junior va negli spogliatoi con un vantaggio rassicurante, 39-54. La Novipiù sembra in controllo, e riesce a rintuzzare ogni tentativo di ritorno dei biancorossi grazie alle triple di Musso e Cesana (+17 al 26′), ma con 4 triple di fila Legnano in un attimo si riporta in partita,  riuscendo a chiudere con uno svantaggio sotto la doppia cifra al 30′: 65-72. Altre due bombe di Serpilli e Raffa riportano incredibilmente la partita in equilibrio, e Legnano crede nella rimonta. Ora la partita è punto a punto, e l’ennesima tripla di Raffa (29 punti totali per il play) vale il sorpasso Legnano al 34′. Sul 83-81 con 90″ da giocare Cesana segna una tripla di importanza fondamentale, che sommata al canestro su rimbalzo offensivo di Pinkins e alla successiva persa di Raffa, consentono a Casale di ottenere una fondamentale vittoria per 84-88.

 

  • 7
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.