Biella in casa è inarrestabile. Anche Capo va ko e sono 7 vinte su 7

Serie A2 Recap

EDILNOL BIELLA – CAPO D’ORLANDO 88-74

(23-21; 22-13; 21-18; 22-22)

L’Edilnol Biella si sbarazza anche di Capo d’Orlando, conquista la settima vittoria casalinga su 7 partite, e chiude in testa in solitaria il girone d’andata. Con Bortolani e Saccaggi autori di una partita “normale”, sono per una volta gli stranieri a guidare Biella: Polite autore di una partita a tutto tondo (35 di valutazione, con 20 punti, 6/8 dal campo, 9 rimbalzi, 2 stoppate e 3 assist), ben coadiuvato da Omogbo (17 punti + 10 rimbalzi). Da segnalare ancora una volta le due triple spacca partita di Barbante nel secondo periodo, che hanno dato il là alla fuga biellese. Per Capo c’è molto da lavorare, nonostante il fresco innesto di Laganà (17 punti), anche perché l’apporto degli Usa è stato deficitario (non ingannino i 18 punti d Kinsey, molti dei quali arrivati coi buoi già fuori dal recinto).

Il primo mini break è di marca ospite e porta la firma di Kinsey che segna 5 punti in fila. Bortolani dall’arco ricuce lo strappo, e dopo il canestro di Lucarelli, Omogbo e Donzelli riportano Biella a contatto. Entra in partita anche l’ex Laganà con due bei canestri, ma Polite con la tripla e Pollone col 3/4 ai liberi, chiudono il primo periodo sul 23-21. Polite in entrata trova canestro e tiro libero aggiuntivo, Kinsey, Mobio e Johnson rispondono per il nuovo +1 ospite, prima che Barbante con la tripla riporti Biella sul +3, costringendo Sodini al time out. Ma è ancora Barbante a rendersi protagonista  prima con la stoppata su Laganà, e poi sul ribaltamento con un nuovo canestro dall’arco per il +6 Edilnol a metà

Galbiati indica la via del primato

periodo; è Johnson col 2/2 in lunetta a interrompere il digiuno ospite durato 3′. Il canestro di Laganà riavvicina gli ospiti a un possesso, ma Saccaggi chiude il gioco da 3 punti e mantiene la distanze a 6 lunghezze. Per Capo sono evidenti le difficoltà offensive, con poche idee e confuse, così Biella ne approfitta con Massone dall’arco andando sul +10. Dopo il nuovo time out di Sodini, Bellan trova un bel canestro, a cui rispondono però Omogbo e Saccaggi per il 45-34 all’intervallo (22-14 a rimbalzo per Biella, Capo con 1/7 da 3). Bellan inaugura il secondo tempo con un bel canestro in entrata, Polite viaggia in lunetta e colleziona un 2/4 totale, e dopo il 1/2 di Lucarelli è Massone a propiziare il gioco da 3 punti di Omogbo per il massimo vantaggio biellese sul +13. L’Edilnol raggiunge presto il bonus ma Capo ne approfitta solo in parte, e la tripla trovata da Polite allo scadere dei 24″ vale il +15. L’Orlandina continua a litigare col ferro dalla linea dei 3 punti, così il piazzato dall’angolo di Lombardi vale il 57-40 con 4.39 sul cronometro: time out Sodini. Il canestro di Bellan e la tripla di Mobio sono segnali di vita per i siciliani, anche se il gran canestro di Polite consente a Biella di mantenere un vantaggio rassicurante. Si susseguono i viaggi in lunetta soprattutto per Kinsey (4/4) e Lombardi (2/4), prima che l’ennesima persa dello stesso Kinsey consenta proprio a Lombardi di trovare il 2+1 per il nuovo +15 Biella. Il terzo quarto termina 66-52. Laganà dall’arco punisce, ma Lombardi schiaccia e subisce fallo per il nuovo +11, che diventa +13 poco dopo con la tripla di Omogbo. L’Edilnol bada più ad amministrare che a chiudere il match, anche se la schiacciata di Donzelli per il +14 a metà periodo sembra dare la sicurezza ai ragazzi di Galbiati. Due bombe di Kinsey e Laganà riaprono la partita, ma proprio il play perde palla sul possesso del possibile -4, e il canestro di Saccaggi fa tirare un sospiro di sollievo a tutto il Forum. La schiacciata di Polite mette in cassaforte la partita per Biella che vince 88-74.

EDILNOL BIELLA: Donzelli 4; Omogbo 17; Bortolani 11; Saccaggi 11; Barbante 7; Lombardi 12; Polite 20; Pollone 3; Deangeli 0; Bassi 0; Massone 3. Coach Paolo Galbiati

CAPO D’ORLANDO: Johnson 15; Lucarelli 4;  Mobio 7; Kinsey 18; Laganà 17; Bellan 7; Donda 3; Querci 3; Galipò 0. Coach Marco Sodini

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.