Campetti aperti, pubblico nei palazzetti: il basket sulla strada della normalità

Home Serie A News

Nel primo pomeriggio il premier Mario Draghi ha parlato in conferenza stampa. Nel discorso del Presidente del Consiglio importanti novità su graduali riaperture in tutta Italia dal 26 Aprile.

Fra dieci giorni torneranno le zone gialle e nelle regioni a più basso tasso di contagio si potrà gradualmente tornare alla normalità. Le novità riguardano anche lo sport e in particolare il basket.

Potrà esserci di nuovo il pubblico nei palasport con al massimo 500 persone mentre per gli impianti all’aperto si potrà arrivare a mille. Nei palazzetti più piccoli la capienza sarà fissata al 25%. Torneranno i tifosi, almeno in minima parte, per i playoff in tutte le categorie, dalla Serie A per arrivare alle giovanili che hanno ripreso.

Novità importanti anche per quanto riguarda gli sport amatoriali. Dal 26 Aprile, infatti, si potrà tornare a praticare attività sportiva, anche di contatto, ma solamente all’aperto. Via libera, dunque, per andare a giocare al campetto con gli amici senza alcuna limitazione ma solamente nelle zone gialle.

Si tratta di un approccio radicalmente diverso da quello avuto nello scorso autunno. Adesso le scelte del Governo non si basano più sulla distinzione fra sport di contatto e individuali, quanto sul fatto che alcuni studi abbiano dimostrato la bassa probabilità di contagio all’esterno.

Per questo motivo le palestre dovrebbero restare chiuse e riaprire solamente il 1° Giugno, le piscine al coperto invece riapriranno il 15 Maggio.

Le misure, è bene precisarlo, non sono ancora ufficiali ma con tutta probabilità lo diventeranno durante il Consiglio dei Ministri di giovedì prossimo. Si tratta, comunque, di un passaggio puramente formale. La strada per la ripartenza dello sport italiano è tracciata.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.