Doncic è implacabile: ecco lo scontro con Bradley Beal

Home NBA News

34 punti, 9 rimbalzi, 3 assist. In 34 minuti di gioco. A ribadire il concetto “i numeri non mentono”, stavolta ci ha dovuto pensare Bradley Beal, guardia #3 degli Washington Wizards, dopo aver visto il tabellino, riportato qui sopra, del dirimpettaio Luka Doncic, che ha inaugurato la sua seconda stagione sui parquet a stelle e strisce nel migliore dei modi. Il nativo di Saint Louis, il cui season opener si è concluso con 69 secondi di anticipo causa espulsione susseguente ad un diverbio acceso con la giovane stella slovena, infatti, si è così espresso al termine della sfida vinta dai Mavericks con il punteggio di 108-100:

Non c’è stato nessuno screzio tra di noi, è solo pallacanestro: quando sono stato allontanato dal campo, è stato il primo a venire verso di me perché aveva capito le mie intenzioni. Ma non si tratta di una rissa. Semplicemente, ci stava massacrando e dovevamo provare a cambiare la rotta. Difendere su di lui è molto difficile a causa della sua fisicità e del suo range di tiro. Dopo avergli lasciato abbastanza spazio, volevo frustrarlo un po’.

Dopo la sirena finale, anche il miglior rookie della scorsa annata ha voluto dire la sua:

Devo dire che è stata una bella sfida, personale e di squadra. Questo è il bello della pallacanestro: non hai nessun amico sul parquet ed è per questo motivo che rispetto il tipo di gara fatto da Beal.

 

Bradley Beal got one of the softest ejections last night in the Wizards’ season opener. The Dallas broadcasters, Luka Doncic, Scott Brook, and the rest of his teammates thought it was wack. Beal still made sure he dapped everyone up on his way out with Sir Jackie Miles. pic.twitter.com/NLYOi0JVE4

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.