pozzecco

Final Eight, Pozzecco e Repesa alla vigilia di Sassari – Pesaro

Serie A News

Dinamo Sassari e VL Pesaro si sono incrociate soltanto due volte in Coppa Italia, nei sedicesimi di finale dell’edizione 1991/92 con gare di andata e ritorno.

Una vittoria per parte ma a passare il turno è stata Pesaro grazie alla differenza canestri.

Pesaro vinse poi quell’edizione, culminata con la Final Four di Forlì, battendo in finale la Benetton Treviso.

Per Sassari è la nona partecipazione negli ultimi 10 anni, dopo la salita in Serie A nella stagione 2009/10 Sassari ha mancato la qualificazione soltanto nel 2011 e nel 2018.

Due vittorie su tre finali giocate per il Banco di Sardegna che ha alzato il trofeo nelle edizioni 2014 e 2015. Nelle altre annate ha chiuso con due semifinali e tre eliminazioni al primo turno.

Pesaro mancava dalla Final Eight dalla stagione 2012 giocata a Torino. Nelle sette edizioni giocate è stata eliminata ai quarti solo nell’edizione del 2011, fermandosi in semifinale nel 2000, 2002, 2008 e 2012 giocando la finale delle edizioni 2001 e 2004 sconfitta rispettivamente dalla Virtus Bologna e Benetton Treviso.

ALLENATORI: Pozzecco è alla terza qualificazione consecutiva e sempre sulla panchina di Sassari con cui ha ottenuto una semifinale e l’eliminazione ai quarti della scorsa stagione da parte di Brindisi. Repesa è all’ottava qualificazione ottenute con 4 diverse società. Dal 2004 al 2006 su quella della Fortitudo Bologna ha raggiunto una semifinale e due eliminazioni ai quarti, due quarti di finale anche nelle successive stagioni con la Virtus Roma per arrivare ai due trionfi con l’Olimpia Milano nelle stagioni 2016 e 2017.

CURIOSITA’: La VL Pesaro è la società qualificata all’edizione di quest’anno che mancava da più tempo. Ultima edizione giocata per Pesaro quella del 2012 a Torino dove aveva raggiunto le semifinali. Repesa ha vinto le ultime 6 gare allenate di Final Eight. Nelle ultime 2 edizioni giocate ha ottenuto 2 titoli con Milano.

DICHIARAZIONI

Le parole di coach Gianmarco Pozzecco prima del match.

Io voglio che la mia squadra giochi bene, che i miei giocatori si divertano e siano gratificati dal contesto in cui giocano. In questo momento secondo me siamo la squadra che esprime una pallacanestro di alto livello, abbiamo vinto nove delle ultime dieci partite, perdendo solo a Milano pur giocando un’ottima gara. I miei giocatori sono felici, ognuno di loro ha compiuto ad oggi un passo in avanti: Miro Bilan è stratosferico, Spissu continua a crescere, Gentile ha avuto una crescita esponenziale, Bendzius non pensavamo potesse giocare una pallacanestro di questo livello dall’inizio dell’anno ad oggi. Anche Burnell è in continua crescita, ho giocatori e uomini straordinari come Gandini, Chessa e Re… Tutto questo per dire che se vinciamo con Pesaro è un passo in più ma non è che se perdiamo ai quarti facciamo dieci passi indietro, il mio giudizio sulla squadra non dipenderà dalla partita di venerdì.

Le parole di coach Jasmin Repesa prima del match.

Per noi far parte di questo evento è un grande piacere, la squadra ha meritato di essere qui. Siamo la principale outsider ma non temiamo nessuno, vogliamo competere esattamente come abbiamo fatto finora. Per portare a casa il successo finale serve tanta intensità, una grande forma fisica e molta concentrazione. Giocare tre partite in tre giorni non è facile.
(Da victorialibertas.it)

 

Fonte: legabasket.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.