Mike Miller forse si opera alla schiena, i Cavaliers sono in pole position

Home

mike_miller

Dopo il taglio dei Miami Heat pare che Mike Miller non smetterà affatto di giocare. L’ala tiratrice di 33 anni, anche ex T-Wolves, ha ricevuto molte dichiarazioni di interesse negli ultimi due giorni dopo che gli Heat hanno deciso di tagliarlo dal roster per motivi economici e contrattuali (Miami risparmierà intorno ai 17 milioni di tasse, pur continuando a pagare l’ingaggio al giocatore, che non peserà sul salary cap). Miller ha ricevuto ammiccamenti da parte di Oklahoma City e Memphis e ieri si sono unite a loro anche Cleveland e Houston.Mike ha però informato le sue pretendenti che ha tutte le intenzioni di operarsi alla schiena che lo ha tormentato per un anno e mezzo. Precisamente il giocatore deve operarsi ai dischi intervertebrali (foto a lato). L’operazione ha influito sulle avances delle varie squadre, che hanno quindi rallentato la corsa. Chi invece non si è tirata indietro minimamente è Cleveland.

912440_10200739772968434_726496681_nMike Miller diventerà ufficialmente un free-agent giovedì pomeriggio alle 5 ET (Eastern Time, fuso orario della costa Est Americana) e fino ad allora tutte le squadre a lui interessate avranno abbastanza tempo per contattarlo e concordare sull’operazione e sulla riabilitazione.

Dopo Jack, Clark e Bynum, quindi, potrebbe essere il turno di Miller come nuovo giocatore Cavs nella free-agency di questa estate. Inoltre il giocatore rappresenta un asso nella manica nell’operazione “Torna a casa LeBron”, visti gli ottimi rapporti che intercorrono fra il #6 e la 5° scelta al Draft 2000. L’intenzione di Cleveland è quella di non aspettare le 17 di Giovedì e “fare una chiamata” per Miller anche prima.

Miller ha però specificato la voglia di giocare per una contender, il che favorirebbe i Thunder e i Rockets, con la frase “It’s the Pringles theory”, ovvero, come le Pringles, le famose patatine, dopo averne mangiata una (i Miami Heat), se ne vuole subito un’altra. In pole position quindi i Cleveland Cavaliers, subito dietro Thunder, Rockets e Grizzlies, per cui Miller ha già giocato dal 2003 al 2008.

[banner align=”aligncenter”]

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.