Provincia di Varese, un genitore ha rotto il naso ad un istruttore di minibasket

Giovanili Home

In provincia di Varese, quasi al confine con la Svizzera, Roberto Guali allena una squadra di minibasket nell’Alto Varesotto, il Basket 2000 Lavena Ponte Tresa.

Il 25enne una quindicina di giorni fa è stato preso a pugni in faccia dal genitore di uno dei suoi ragazzi classe 2010 perché, durante la partita, l’allenatore ha invitato i genitori a smetterla di protestare con gli arbitri.

A fine partita, uno dei genitori non si era dimenticato di questi richiami e ha deciso di andare a prendere Guali in spogliatoio, tirandogli qualche pugno in faccia, tanto da rompergli il setto nasale.
Fortunatamente il ragazzo riesce a respirare normalmente ed è già tornato in palestra ad allenare.

Oggi le società, Basket 2000 Lavena Ponte Tresa e Pallacanestro Verbano Luino, in collaborazione con la FIP Lombardia, hanno deciso di organizzare un’amichevole tra i 2010 e l’arbitro sarà Alberto Bellondi, presidente del Comitato Regionale Lombardia:

Scende in campo anche il presidente del CRL Alberto Bellondi per lanciare un segnale forte a supporto dei valori dello sport giovanile. Il massimo dirigente della FIP lombarda fungerà da arbitro d’eccezione in occasione dell’amichevole Minibasket organizzata fra Ponte Tresa e Luino nel pomeriggio di sabato 23 novembre: a dirigere la gara di categoria Scoiattoli, oltre allo stesso Bellondi, saranno chiamati a turno i genitori delle due squadre in campo, per trasmettere un messaggio positivo a supporto del clima da gioco-sport indispensabile per il divertimento dei bambini di 9 anni lontanissimi dai toni esasperati dell’agonismo da stemperare anche con il recupero del rispetto della figura arbitrale.
Il massimo dirigente della FIP lombarda accompagnerà il responsabile del Settore Minibasket nazionale Maurizio Cremonini nella visita al Basket 2000 Ponte Tresa, la società di Roberto Guali – l’istruttore aggredito da un genitore di un mini atleta del suo gruppo Scoiattoli 2010 – per esprimere la vicinanza della FIP e ribadire i valori che la Federazione intende trasmettere ai propri tesserati e soprattutto ai ragazzi. Valori che parlano di tolleranza, rispetto per le regole, rispetto per i propri compagni e per i propri avversari, integrazione e diritto dei bambini a vivere lo sport come divertimento e occasione di crescita.

#B2000News Siamo felici di condividere con tutti voi questa iniziativa nata in collaborazione con @Federazione Italiana…

Pubblicato da Basket 2000 Lavena Ponte Tresa su Mercoledì 20 novembre 2019

Fonte: VareseNews

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.