Rudy Gobert si scaglia contro i suoi tifosi

Home NBA News

I Minnesota Timberwolves stanno vivendo un avvio di stagione al di sotto delle aspettative.

La scorsa notte hanno vinto in casa (105-101) contro i Miami Heat ma all’intervallo erano sotto di 13. La prestazione ha prodotto una sonora contestazione da parte dei tifosi. Un dissenso che comunque ha scosso i T’Wolves, capaci di ribaltare l’inerzia del match con un parziale di 37-19 nel terzo quarto.

Fra i più bersagliati dai fischi e dai mugugni c’era Rudy Gobert. Il centro francese non ha per nulla gradito questo trattamento e ha esternato tutto il suo disappunto nella conferenza stampa post gara, attaccando i suoi tifosi.

Stiamo vivendo un momento difficile ma siamo in ripresa. Abbiamo faticato ma siamo riusciti a vincere, mostrando carattere nel momento più delicato. I fischi e la contestazione mi hanno fatto un’impressione decisamente negativa. Se non volete sostenerci, statevene a casa, questo clima ci penalizza ulteriormente. Una squadra in difficoltà ha bisogno della spinta dei suoi tifosi, a Salt Lake City non mi era mai capitata una cosa del genere, così insensata  e controproducente sia per noi che per la reputazione del pubblico stesso. Spero non succeda più, i veri tifosi si vedono nei momenti negativi.

Latest posts by Roberto Caporilli (see all)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.