Virtus Bologna, Luca Baraldi: “Con pochi spettatori potremmo stoppare il campionato”

Home Serie A News

L’amministratore delegato della Virtus Bologna, Luca Baraldi, lancia la “bomba” in un’intervista rilasciata al Corriere dello Sport. Il dirigente delle Vu Nere mette in dubbio la possibilità di proseguire il campionato di Serie A se il Governo non dovesse autorizzare la presenza di più spettatori nei palasport o addirittura chiuderli del tutto: “Bisogna iniziare a chiedersi se ha senso proseguire per pochi intimi”, ha dichiarato Baraldi.

Una provocazione per chiedere di essere ascoltati maggiormente oppure una possibilità reale? L’uomo forte della Virtus ha articolato il suo pensiero così: “Con i soldi delle tv non copriamo neanche il costo del pullman, leggo già di club che potrebbero non farcela a pagare contributi e dipendenti senza l’incasso del botteghino. Da noi lavorano cento persone, se lo stato ci impone la chiusura dovrà anche finanziarci. Senza pubblico si allontaneranno anche gli sponsor, il basket e la pallavolo così rischiano il default, ci rimetterebbero le società più serie. In due mesi di partite ufficiali gli spettatori sono stati in massima sicurezza, mentre sui mezzi pubblici ci sono situazioni ben più pericolose. Inoltre c’è da considerare anche l’aspetto sociale, partecipare a un evento suggerisce dà l’idea della vita che continua senza paura, tornando indietro perderemmo la fiducia della gente”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.