virtus bologna

Ancora una vittoria per la Virtus Bologna in Eurocup, ad Anversa arriva il quinto successo consecutivo

Coppe Europee Eurocup Home

Telenet Giants Anversa – Virtus Segafredo Bologna: 76-95

(19-23; 33-43; 54-71; 76-95)

Quinta vittoria su cinque uscite in Eurocup per la Virtus, che torna da Anversa con i due punti in tasca grazie al 76-95 finale.
Solida prestazione dei bianconeri,
come ormai da abitudine in Europa, che non steccano nel match sulla carta più facile del girone. Quasi 100 punti segnati e grande concretezza nel saper controllare al meglio il match, vissuto senza grande patemi e condotto per tutti i 40 minuti. Così si è palesata la più facile delle serate, con grande distribuzione di punti, minuti e responsabilità. Segnale di maturità quindi per i ragazzi di Djordjevic, che hanno il merito di rendere semplice la gara in terra belga. Il tutto in quella stessa città che nel maggio 2019 aveva regalato alla Segafredo la vittoria della Basketball Champions League.

Tornando alla partita, la Virtus aggredisce al meglio il match in uscita dagli spogliatoi. Con un super Adams (15 punti nel quarto iniziale), Bologna scappa subito con un 1-10 in avvio. Anversa non si scompone e rientra, pur soffrendo in difesa, ma incuneandosi nelle crepe bianconere. Con il roteare di panchine i padroni di casa tornando in pista, per il 19-23 del 10′.

Nel secondo quarto le mani si raffreddano e non si segna mai: per larghi tratti il punteggio resta immobile sul tabellone e bisogna aspettare gli ultimi due minuti per i fuochi d’artificio. La coppia Markovic-Hunter guida la fuga, Anversa va fuori giri e non riesce a mantenere il ritmo imposto da Bologna e si rientra negli spogliatoi sul 33-43.

Dopo la pausa lunga i belgi provano a sorprendere i bianconeri, con grande intensità fin da subito collezionando palle recuperate e triple con Bleijenbergh. La Segafredo ci mette 4 minuti per ingranare, ma riesce a superare il momento di difficoltà e risponde con Adams e Weems. Quando poi si iscrivono alla festa anche Hunter e Alibegovic, la Virtus firma lo strappo decisivo e chiude avanti al 30′ sul 54-71.

L’ultimo quarto si trasforma così nel più classico dei garbage time. I padroni di casa restano in campo con poca convinzione, con qualche lampo di Smith e azioni estemporanee. La Segafredo ha vita facile e può condurre in porto la vittoria: ad Anversa finisce 76-95.

Telenet Giants Anversa: Jenkins 15, Van Den Eyende 0, Bleijenbergh 14, Kesteloot 9, Dudzinski 0, Faye 16, Donkor 6, Smith 16.
All. Beghin

Virtus Segafredo Bologna: Tessitori 10, Abass 15, Pajola 0, Alibegovic 12, Markovic 2, Ricci, 2, Adams 24, Hunter 10, Weems 5, Nikolic 0, Teodosic 15.
All. Djordjevic

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.