Bergamo passeggia sulla peggior Biella della stagione

Serie A2 Recap

EDILNOL PALLACANESTRO BIELLA – AZIMUT BERGAMO 48-78

(14-18; 11-18; 12-26; 11-16)

Un’Azimut Bergamo  poco più che “normale” basta per annichilire un’Edilnol Biella troppo brutta per essere vera. Per spiegare la serataccia dei lanieri bastano alcuni numeri relativi al primo tempo: 6 punti totali per il duo americano Harrell-Sims, 3/11 dall’arco totale, soli 25 punti messi a segno. Così con un Roderick da 25 punti, e un Fattori perfetto dal campo (20 punti con 4/4 dall’arco) Bergamo ottiene una vittoria fondamentale per puntare ancora alle zone alte della classifica. Per Biella il solo Chiarastella in doppia cifra, mentre chiaramente insufficiente la partita di tutti gli altri giocatori per una squadra che non è riuscita a fronteggiare la tattica di Bergamo che ha chiuso bene l’area, e con delle percentuali così basse la sconfitta è quasi naturale. Unica nota positiva per i lanieri l’atteggiamento del pubblico, che nonostante il pesante parziale ha continuato a sostenere la squadra fino alla fine.

Buona partenza di Bergamo che si porta sul 6-13, riuscendo con costanza a servire un positivo Zucca sotto canestro, e costringendo Carrea al primo timeout con 3.30 da giocare. Biella continua a litigare col canestro, così gli ospiti riescono a portarsi sul +11 col primo canestro di Roderick che punisce la difesa a zona. L’impatto di Stefanelli dalla panchina è più che positivo (3/3 dalla lunetta e una tripla), e l’ala biellese propizia anche il canestro di Vildera per il 14-18 alla prima sirena. Il Forum si gela per un infortunio di Stefanelli che è costretto a tornare negli spogliatoi, Roderick inchioda uno spettacolare alley oop per il +7, ma Harrell si sblocca da tre e riporta i rossoblu a contatto. Ancora Roderick dall’arco  e Taylor in entrata riportano Bergamo sul +8, con gli orobici che costringono spesso l’Edilnol a trovare brutti tiri allo scadere dei 24″. Il parziale diventa di 8-0 col canestro in entrata di Sergio, ed è Chiarastella a interrompere il digiuno per i biellesi. L’Azimut attacca molto bene mandando fuori giri la difesa locale e la tripla del +11 di Fattori ne è la logica conseguenza; il canestro di Wheatle chiude il primo tempo sul  25-36. Fattori inaugura il secondo tempo col canestro dall’arco, Chiarastella risponde da sotto ma Roderick mette la tripla sulla sirena per il +15 ospite. Le difficoltà offensive dell’Edilnol continuano, con soli 6 punti segnati nei primi 5′, così Bergamo può gestire il vantaggio senza problemi e la tripla di Taylor sul pigro rientro difensivo dei biellesi vale il +20. Lo 0/2 di Sims dalla lunetta e il fallo in attacco per blocco irregolare di Saccaggi, sono emblematiche di come Biella sia sfiduciata e in confusione mentale, mentre due canestri di Taylor dalla spazzatura spiegano benissimo come invece Bergamo viaggi sul velluto. Di fatto la partita finisce qui, con ancora 12′ da giocare. Nell’ultimo quarto, che comincia sul 36-62, i padroni di casa continuano a sparare a salve e per Bergamo c’è spazio per divertirsi. Finisce 48-78.

EDILNOL BIELLA: Harrell 6; Vildera 4; Chiarastella 11; Sims 6; Nwokoye ne; Massone 5; Wheatle 4; Stefanelli 6; Saccaggi 6; Pollone 0. Coach Michele Carrea

AZIMUT BERGAMO: Roderick 25; Taylor 13; Zucca 6; Fattori 20; Zugno 2; Sergio 9; Casella 1; Benvenuti 2; Marelli 0; Piccoli 0; Augeri 0. Coach Sandro Dell’Agnello

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.