Biella ci prova ma le assenza pesano. Capo è letale al tiro e vince gara 2

Home Serie A2 Recap

BENFAPP CAPO D’ORLANDO – EDILNOL BIELLA 85.75

(18-17; 32-17; 18-22; 17-19)

Proprio come in gara 1, anche nel secondo episodio della serie tra Benfapp Capo d’Orlando e Edilnol Biella è decisivo l’allungo dei siciliani nel secondo periodo, in cui Triche e compagni hanno messo a segno ben 32 punti tirando con 7/9 dall’arco. Nel primo tempo Capo ha dominato anche a rimbalzo catturandone ben 9 offensivi (parziale di 23-12 al 20′), e tirando con 8/8 ai liberi. L’assenza di Chiarastella è troppo pesante per i biellesi, che con partite a così alto punteggio e ritmi elevati difficilmente possono essere in grado di contrastare la Benfapp. Ora la serie si sposta a Biella per gara 3.

Come in gara1 l’approccio di Biella è buono, i rossoblu trovano con continuità il canestro e provano a creare difficoltà all’attacco di Capo che comunque prova il primo allungo con la tripla di Trapani e il 2+1 di Parks: 14-9 a metà periodo. Antonutti risponde a Triche con una tripla e col 2/2 che chiude il primo quarto 18-17. Il secondo periodo è inaugurato dalle triple di Laganà e Bellan, a cui risponde un positivo Pollone, che poco dopo trova anche il canestro che riaccorcia le distanze dopo il 2+1 di Bruttini (che inizia a dominare a rimbalzo); il canestro di Sims vale il 29-26 al 15′. Ma qui inizia l’incubo per la squadra di Carrea, che vede Mei infilare due canestri dall’arco su altrettanti assist di Triche, che in penetrazione batte con troppa facilità la difesa biellese, e in un amen la Benfapp scava il +12. Saccaggi prova a scuotere i suoi con la bomba, ma Triche risponde sempre dall’arco. Il primo tempo si chiude manco a dirlo con una tripla di Mei sulla sirena, che chiude in parziale di 21-8 per i padroni di casa. Si va negli spogliatoi sul 50-34. Quello che non si può sicuramente rimproverare all’Edilnol è lo spirito e la voglia, infatti i lanieri rientrano in campo con un buon piglio, e la tripla di Saccaggi lo dimostra, ma Triche vuole rimettere subito le cose in chiaro e risponde dall’arco. La rimonta di Biella però si spegne presto viste le 3 palle perse consecutive da cui scaturiscono anche i falli antisportivi piuttosto fiscali fischiati a Saccaggi e Pollone: il canestro in entrata di Bellan vale il +19. Per Biella è una sfida impari, perché ogni volta che prova a riavvicinarsi, trova un Triche che infila la retina ad ogni tentativo, e quando anche Mobio segna dall’arco (11/19 da 3 fino a questo momento per CdO) per il +21, è notte fonda per i rossoblu. La Benfapp si rilassa e subisce un parziale di 11-2 per gli ospiti, con Sims protagonista, che chiude il terzo quarto sul 68-56. Dopo la pausa Capo ricomincia a trovare il canestro con continuità (Bruttini e Trapani), ma Biella è squadra che non molla mai e così la tripla di Saccaggi, dopo i canestri di Sims e Harrell, riporta il distacco tra le due squadre sotto la doppia cifra dopo molto tempo. Ma se Triche e Parks sono in difficoltà, ci pensa Trapani l’ultimo arrivato, a segnare la tripla (dopo aver stoppato Harrell in difesa) che con 4′ da giocare vale il nuovo +12. Per Biella è il colpo del ko, e il risultato finale è 85-75.

 

BENFAPP CAPO D’ORLANDO: Mei 9; Parks 12; Trapani 18; Bruttini 9; Triche 15; Bellan 7; Laganà 8; Galipò ne; Mobio 7; Neri ne; Murabito ne. Coach Marco Sodini

EDILNOL BIELLA: Harrell 13; Nwokoye 2; Antonutti 12; Saccaggi 15; Sims 25; Chiarastella ne; Pollone 5; Massone 0; Savio ne; Wheatle 3. Coach Michele Carrea

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.