Biella espugna Rieti con un KT Harrell in versione deluxe

Serie A2 Recap

ZEUS ENERGY GROUP RIETI – EDILNOL BIELLA 57-67

(24-15; 15-12; 11-17; 7-23)

In una prima giornata tra due squadre col cartello “lavori in corso” fuori dallo spogliatoio, l’Edilnol Biella espugna il PalaSojourner battendo la Zeus Energy Rieti, a cui non basta un Frazier da 23 punti, visto che Bobby Jones arrivato solo da pochi giorni non ha certo potuto dare il proprio contributo. Per Biella un secondo tempo convincente, in cui Harrell (26 punti e 25 di valutazione) si è scrollato di dosso la tensione del debutto e ha guidato i suoi alla vittoria, grazie anche alla pessima prova balistica dei padroni di casa, autori di solo 18  punti nei secondi 20′.

I primi 5′ della Edilnol fanno ben sperare i tifosi giunti da Biella, infatti Wheatle e Sims si caricano l’attacco rossoblu sulle spalle e controbattono colpo su colpo a Tomasini e Frazier: a metà primo quarto il punteggio è 9-12. Per 3′ non si segna dal campo, con gli ospiti che non trovano mai il canestro, mentre i laziali muovono il punteggio solo ai liberi, quando in 30″ Frazier spacca la partita, con 8 punti consecutivi, di cui due triple propiziate da due palle recuperate dallo stesso play ex Treviglio, che sfrutta l’inesperienza di Pollone. Il primo periodo termina 24-15, e il secondo non è certo da cineteca del basket, con molti errori di intesa tra i giocatori (comprensibili alla prima giornata), e con Biella che con Harrell e Saccaggi sbaglia anche tiri semplici. Quando Harrell trova finalmente il canestro dall’arco, è Toscano a replicare tarpando le ali al tentativo di rimonta biellese, e l’inesperienza degli ospiti emerge tutta quando dopo il canestro di capitan Wheatle, Nwokoye sulla sirena commette fallo per il 2/2 di Frazier (17 punti con 7/7 dalla lunetta nel primo tempo per l’americano). Il primo tempo finisce 39-27. Il secondo tempo, a livello di ritmi e percentuali, non si discosta dal primo, quello che cambia invece è la faccia di KT Harrell, che segna 10 punti nei primi 5′ dopo il rientro in campo, contro i soli 2 di Frazier per i laziali (complice anche la zona di Carrea che inceppa gli ingranaggi della NPC); così Biella torna definitivamente in partita sul -4. Gigli prima, e la tripla di Casini poi, ricacciano i piemontesi di nuovo a -10, ma Harrell colpisce ancora dall’arco per il 50-44 dell’ultima sirena. Rieti è sulle ginocchia, e bloccando Frazier, unico terminale offensivo dei padroni di casa, l’Edilnol piazza un parziale di 11-0 con Sims (pregevole tiro in allontanamento), Harrell e Saccaggi, e così in un amen si porta sul +5. La partita si gioca più sul nervosismo che sulla tecnica, Toscano e Tomasini sbagliano gli stessi tiri che entravano nel primo tempo e che avrebbero potuto ridare fiato a Rieti, mentre Harrell ormai è immarcabile e quando non viene fermato con un fallo, mette in ritmo Sims e Vildera sotto canestro. Il vantaggio di Biella si allarga fino al 57-67 con cui si conclude la partita.

ZEUS ENERGY GROUP RIETI: Casini 6; Gigli 4; Jones 1; Carenza 4; Moretti 0; Nikolic 0; Frazier 23; Berrettoni 0; Tomasini 11; Toscano 8; Bonacini o. Coach Alessandro Rossi

T2 15/43 T3 5/24 TL 12/13 Rimbalzi 33 (Gigli 10) Assist 9

EDILNOL BIELLA: Chiarastella 3; Saccaggi 8; Sims 14; Vildera 3; Nwokoye 0; Wheatle 13; Pollone 0; Torgano 0; Harrell 26; Bertetti 0. Coach Michele Carrea

T2 15/32 T3 7/20 TL 16/24 Rimbalzi 43 (Whetale e Charastella 12) Assist 13

Foto: pallacanestrobiella.it

  • 6
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.