Doc Rivers torna sulla decisione di far giocare i Sixers in 7 contro i Nuggets e critica l’NBA per ciò

Home NBA News

I Philadelphia 76ers hanno subito un’altra sconfitta, questa volta contro gli Atlanta Hawks. Da parte sua, tuttavia, il capo allenatore dei Sixers, Doc Rivers, aveva altre cose per la testa. Dopo l’insuccesso di lunedì, ciò di cui Rivers voleva parlare era il match di Philly contro i Denver Nuggets di sabato scorso.

L’allenatore veterano non si è tirato indietro con le sue critiche al campionato per aver costretto i Sixers a scendere in campo nonostante avesse solo sette giocatori attivi a causa dei protocolli sanitari COVID-19:

“Non siamo affatto contenti di quello che è successo sabato. Avevamo solo sette ragazzi e non capiamo perché abbiamo giocato quella partita. Ma d’altronde sono solo un allenatore”.

Rivers fa un punto qui. I Sixers avevano solo sette giocatori attivi a roster per il match di sabato, quindi sarebbe stato veramente difficile competere. Non sorprende che una squadra estremamente ridotta a cui mancavano non meno di quattro titolari ha subito una sconfitta contro i Nuggets, 115 a 103.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.