Dopo Avellino-Trento, il commento di Buscaglia e Vucinic

Serie A News

SIDIGAS AVELLINO: NENAD VUCINIC

Con questo risultato non riesco a trovare molti aspetti negativi su cui soffermarmi: abbiamo disputato una buona performance ed è stata per noi una vittoria importante, arrivata per giunta di fronte ai nostri tifosi. Trento è evidentemente in un momento di difficoltà, ma nonostante questo non voglio togliere merito ai nostri giocatori. Questa sera c’è stato un ulteriore passo avanti dal punto di vista difensivo: dopo il match di Champions contro l’Anwil abbiamo fatto un meeting in cui abbiamo discusso di tutto ciò che non andava e da allora abbiamo approcciato al match in maniera completamente diversa. Dopo la scorsa partita a Murcia ci attendono gare difficili contro quelle che saranno le squadre top della competizione europea: una di queste è il Banvit, contro cui ci teniamo a giocare bene e a vincere. Speriamo che i tifosi accorrano in massa a sostenerci, come hanno sempre fatto fino ad ora, per darci una spinta in più.

è stata importante anche la leadership di Norris Cole, che questa sera è stato un orologio svizzero: non ha sbagliato niente e quando gioca così diventa un elemento fondamentale per noi. Ndiaye sta gradualmente recuperando la forma fisica, dopo l’infortunio che ha avuto lo scorso febbraio: all’inizio della stagione non era ancora pronto ma adesso sta giocando meglio di partita in partita. Nichols è invece un giocatore di alto livello, ma il suo rendimento dipende molto dall’andamento delle partite: non crea occasioni per se stesso, non forza mai. è un elemento molto valido per noi sotto tanti punti di vista: attacco, difesa, rimbalzi, leadership. Nonostante gli infortuni di Campani e Campogrande, stiamo gestendo bene i minutaggi dei nostri giocatori: questi ragazzi sono dei grandi professionisti e credo siano tutti in buona forma. Approfitteremo delle due finestre, una a novembre e l’altra a febbraio, per riposare“.

DOLOMITI ENERGIE TRENTINO: MAURIZIO BUSCAGLIA

«Non è facile commentare una partita così. Giocata male, senza presenza, senza difesa, senza il giusto atteggiamentoÈ cominciata con errori banali e proseguita senza capacità di reagire: nel momento in cui siamo un po’ rientrati, nel secondo quarto, abbiamo di nuovo commesso quegli stessi errori che avevano permesso ad Avellino di scappare via ad inizio match. Dobbiamo lavorare per riuscire a stare meglio in campo, soprattutto in difesa. I 110 punti subiti sono tanti, dovremmo avere il temperamento di chi vuole vincere le partite nella propria metà campo. Stasera invece non c’è proprio stata mai partita».

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.