Enes Kanter perseguito per almeno 4 anni di prigione in Turchia

NBA News

Da tempo è risaputo che Enes Kanter non può fare ritorno nel proprio Paese natale, la Turchia, per via delle accuse e delle offese pubblicamente rivolte negli ultimi mesi al presidente anatolico Recep Erdogan. Il lungo dei New York Knicks aveva già esposto i propri problemi di viaggio tempo fa, quando gli erano state chiuse le porte della Turchia: ora la situazione sembra peggiorata, tant’è che le Procure Turche avrebbero richiesto una pena di almeno 4 anni di reclusione per Kanter, reo di aver rivolto dei tweet offensivi ad Erdogan in estate, come riportato dalla Associated Press.

Kanter si è sempre detto un forte sostenitore di Fethullah Gulen, la nemesi di Erdogan e da lui accusato del fallito colpo di Stato del luglio 2016, auto-esiliatosi negli Stati Uniti per evitare conseguenze in patria.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.