Il famigerato infortunio di Kawhi Leonard nel 2017 raccontato da Zaza Pachulia

Home NBA News

Probabilmente l’ex centro NBA, Zaza Pachulia, potrebbe essere ancora considerato il nemico numero 1 dai tifosi dei San Antonio Spurs a causa dell’incidente occorso con Kawhi Leonard.

I tifosi degli Spurs non dimenticheranno mai la famigerata giocata che ha coinvolto Pachulia e Kawhi nella prima partita delle finali della Western Conference del 2017.

Gli Spurs erano in vantaggio di 25 punti nel terzo quarto contro i Golden State Warriors. Kawhi sta tirando da tre e Pachulia è in marcatura su di lui. L’attuale giocatore dei Los Angeles Clippers nell’atterraggio è caduto sul piede del georgiano, provocandogli una distorsione alla caviglia.

Leonard ha lasciato il match e non è tornato per il resto della serie, che alla fine gli Spurs hanno perso 4 a 0. Gli Warriors hanno poi vinto il titolo quella stagione.

Zaza ha parlato apertamente dell’incidente nel podcast Runnin’ Plays. Ha detto che lui e la sua famiglia hanno ricevuto minacce di morte dai tifosi texani a causa di ciò ma ha anche affermato che è stato solo uno sfortunato incidente:

“Pensiamo a quante volte si sono verificate situazioni del genere. Prima, dopo. Un sacco! Fa parte del gioco. Soprattutto ora che così tante triple vengono tentate. Molto di più rispetto a 10-20 anni fa. Ciò significa, ovviamente, uno degli schemi difensivi è non concedere facili tiri da dietro l’arco”.

Il 36enne ha rivelato di aver contattato Kawhi Leonard dopo l’incidente inviandogli un messaggio. L’allora star degli Spurs, tuttavia, non ha risposto.

“Ho mandato un messaggio a Leonard dicendogli che non avevo fatto apposta e che speravo di vederlo in campo il prima possibile. Volevo che lo sapesse da me perché c’erano così tante parole là fuori. Mi sono sentito davvero male”.

Zaza Pachulia ha anche detto che è pazzesco che nessuno parli di come Kawhi si fosse infortunato alla caviglia due minuti prima del loro incidente. Ha ammesso di essere stato rattristato nel sentire i suoi colleghi NBA dire di aver infortunato la stella degli Spurs di proposito.

“I fan possono dire quello che vogliono. Non posso discutere con loro, non posso far capire loro se è stato un incidente o se è stato fatto apposta. Ma i professionisti, le persone che giocano a questo gioco, quelli che hanno detto che ho fatto apposta… è stato piuttosto triste. È solo basket. Stiamo soltanto cercando di intrattenere le persone. Siamo tutti esseri umani, stiamo tutti cercando di essere modelli per molti bambini. Abbiamo background diversi e rappresentiamo Paesi diversi”.

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.