La NBA multa i Lakers per tampering nell’ambito della vicenda-Paul George

NBA News

Le indagini della NBA, dopo le accuse degli Indiana Pacers ai Los Angeles Lakers di aver trattato con Paul George nelle settimane precedenti alla trade che poi lo ha portato a OKC, hanno avuto come conseguenza una multa per i giallo-viola pari a 500mila dollari.

Non è cosa comune che la NBA punisca una franchigia per il cosiddetto tampering, il trattare con un giocatore ancora sotto contratto con un’altra squadra. Tutti lo fanno, ma nessuno viene denunciato e multato dalla Lega. Le indagini svolte hanno rivelato come Rob Pelinka, GM giallo-viola, abbia avuto contatti illegali con Aaron Mintz, agente di PG. Un passo falso per un front office, composto soprattutto da Pelinka e Magic Johnson, presidente da circa sei mesi, che sicuramente manca ancora di esperienza in queste situazioni.

  •  
  •  
  •  

3 thoughts on “La NBA multa i Lakers per tampering nell’ambito della vicenda-Paul George

  1. Magic Johnson, presidente da circa sei mesi, che sicuramente manca ancora di esperienza in queste situazioni.

    Nel senso che non ha ancora imparato a guardarsi le spalle? Visto che tutti lo fanno ma nessuno ha mai denunciato…come dice Davide, qualcosa è sfuggito.Che poi alla fine Paul George fosse almeno andato ai Lakers…

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.