Michael Jordan impediva a Horace Grant di mangiare dopo una brutta partita

Home NBA News

Nel quinto episodio di The Last Dance, Horace Grant viene additato da alcuni ex compagni come colui che passò informazioni a Sam Smith, giornalista di Chicago, per scrivere un libro “Jordan Rules” che mise a nudo anche gli aspetti negativi della stella dei Bulls e rischiò di distruggere la chimica di squadra del primo Three-peat. Nella stessa puntata, Grant rifiuta queste accuse, definendosi invece il “capro espiatorio”.

Proprio Smith, anche lui parte della docu-serie, ora ha aggiunto un elemento al rapporto tra Grant e Michael Jordan che potrebbe giustificare anche un po’ di risentimento da parte del primo nei confronti del #23. Queste le parole del giornalista alla radio KNBR:

Nel corso degli anni i giocatori venivano da me e mi dicevano: “Sai cosa ha fatto? Ha tolto il cibo a Horace sull’aereo perché aveva giocato una brutta partita. Michael ha detto agli steward di non dargli da mangiare perché non se lo meritava”. Mi dicevano cose del genere e mi chiedevano perché non ci scrivessi un articolo. Gli rispondevo che non potevo scriverlo a meno che non me lo dicessero esplicitamente. Non uso “fonti della Lega” [inteso come anonime, ndr]. Non si possono fare queste cose. Rispondevo: “Se volete essere citati non ho problemi a farlo”. Ma dicevano di no, che non potevano dire niente del genere su Michael Jordan.

Un anno dopo il terzo titolo, Grant lasciò Chicago per gli Orlando Magic, andando poi a vincere un quarto anello nel 2001 con i Los Angeles Lakers.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.