Non bastano Thompson e Green a Golden State, Toronto entra nella storia!

Home NBA Recap

Toronto Raptors – Golden State Warriors 114-110 

(33-32: 27-25; 26-31; 28-22)

Nella loro ultima partita alla Oracle Arena, gli Warriors si arrendono ad una Toronto granitica che vince il primo titolo nella sua storia. Non bastano agli uomini di coach Kerr i 30 punti di Thompson, costretto a lasciare il campo nel terzo quarto per un infortunio al ginocchio.

Toronto parte bene: undici punti consecutivi di Lowry consegnano ai canadesi il primo parziale favorevole del match, con un 11-2 iniziale. Golden State si affida a Iguodala e Looney per restare a contatto, ma sei punti consecutivi di Siakam tengono a distanza i padroni di casa, +9 Toronto. Gli Warriors reagiscono poi con Thompson, che segna sette punti in poco più di un minuto e permette ai suoi di risalire fino al -2. VanVleet rimpingua il vantaggio dei canadesi con una tripla, ma l’apporto di Cousins dalla panchina permette agli uomini di coach Kerr di chiudere il primo quarto a contatto, sul 33-32.

Nella seconda frazione di gioco, Golden State conquista il vantaggio con Cousins, ma Siakam  e VanVleet rispondono subito dai 6,75 per il +5 Toronto. Looney e Curry tengono a galla i padroni di casa, mentre dall’altra parte Leonard e Ibaka continuano a trovare il fondo della retina. Sul finale del quarto, una tripla di Iguodala sigla il +1 Warriors, ma i Raptors si affidano ad un caldissimo Lowry (19 punti nel primo tempo) per chiudere il primo tempo in vantaggio, 60-57.

Fred VanVleet, decisivo anche stanotte con 22 punti dalla panchina.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo, Golden State parte carica con quattro punti consecutivi di Thompson, ma Toronto risponde prontamente con Leonard e VanVleet. I Raptors tentano di allungare poi con i canestri di Siakam, ma le triple di Iguodala e Thompson impediscono a Toronto di scappare, tenendo a galla Golden State. Il #11 dei padroni di casa segna tre triple consecutive che valgono il +4 Warriors, prima di essere costretto a lasciare il campo a causa di una brutta torsione del ginocchio sinistro (secondo fonti ufficiali di pochi minuti fa, si tratta della rottura del legamento crociato). Sul finale, Iguodala tiene ancora una volta a galla i suoi, che chiudono il terzo quarto avanti per 86-88.

Nel quarto finale, Ibaka e VanVleet impostano subito il ritmo per Toronto, che torna in  vantaggio. Green e Curry provano a spingere l’attacco gialloblù, ma le triple di VanVleet impediscono agli Warriors di allungare. Sul finale del quarto, dopo una serie di botta e risposta, una tripla di Green accende le speranze di Golden State, che ad un minuto e trenta dalla fine strappa il -3. Quattro punti consecutivi di Cousins permettono poi ai padroni di casa di arrivare a -1, ma un canestro fondamentale di Siakam regala il +3 a Toronto. Nei secondi finali non bastano i liberi di Curry agli Warriors: Leonard è perfetto dalla lunetta, e lo stesso Curry sbaglia la possibile tripla del +2. I Toronto Raptors battono i Golden State Warriors per 114-110 in Gara-6 e conquistano il loro primo Titolo NBA per 4-2.

TABELLINI

Raptors: Siakam 26+10, Lowry 26+7+10, Leonard 22, Gasol 3, Green 0, VanVleet 22. Ibaka 15

Warriors: Green 11+19+13, Curry 21+7a, Iguodala 22, Thompson 30, Looney 5, Livingston 6, Cousins 12, Cook 2

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.