Piacenza non sbaglia in casa, Orzinuovi domata dopo due supplementari

Serie A2 Recap

UCC Assigeco Piacenza – Agribertocchi Pallacanestro Orzinuovi 105-100 2OT

(27-25; 11-17; 19-21; 18-12; 14-14; 16-11)

Partita semplicemente da raccontare, quella vissuta al PalaBanca, con tantissime emozioni, in un confronto che ha messo a dura prova le forze fisiche e mentali dei componenti in campo, ma che ha visto la sua risoluzione nel successo di Piacenza dopo due supplementari.

Partita subito difficile per Orzinuovi con capitan Valenti esce per infortunio, ma brava a reggere colpo su colpo le giocate del tandem americano piacentino con le triple di Scanzi (8-12); gli uomini di Zanchi puntano tutto sull’accoppiata USA, che vicino al ferro martella pesantemente il canestro, poi la bomba di Formenti del 19-16 ribalta l’inerzia della partita. Gli ospiti si aggrappano al talento di Raffa e Strautins, ma sotto le plance Arledge è indomabile e trascina i suoi al 27-25 che sigla la fine di un caldo primo quarto. Nel secondo periodo, dopo un paio di minuti di equilibrio, i rossoblu provano a prendere il comando delle operazioni sfruttando le linee di passaggio vincenti di un ispirato Sanguinetti per il +5 (34-29); l’Agribertocchi non molla e con i suoi migliori arcieri impatta il match a quota 36, poi Sollazzo prende in consegna la squadra e, sfruttando il calo di percentuali degli emiliani, trascina la compagine di Crotti al 38-42 che suggella il primo tempo.

Al rientro in campo un 7-0 ospite vale il primo distacco in doppia cifra del match (38-49); Formenti non vuole mollare la presa, ma le triple di Raffa e Strautins proteggono il prezioso vantaggio orceano. Il ritorno di Arledge sul parquet riporta gioco e punti di riferimento in attacco alla formazione di Zanchi, ma ancora una volta è Strautins a mettere i bastoni tra le ruote e il suo impatto impedisce il ritorno rabbioso di una Piacenza molto decisa che, grazie ai suoi lunghi, si ritrova sotto al 30′ di solo due possessi (57-63). Infatti Guyton riscrive subito il -3, ma ancora una volta cinque punti in successione di Sollazzo valgono il +7 Orzinuovi; le squadre cominciano ad accusare qualche calo fisico e mentale, con le percentuali dal campo che calano e viaggi in lunetta più frequenti (67-72), ma qui Guyton pesca dal cilindro due macigni da fuori che riaccendono il gioco e l’entusiasmo del PalaBanca quando mancano 2′ e mezzo alla fine. La tensione è palpabile in tutti gli interpreti in campo: Strautins fa il 73-75, Guyton pareggia dalla lunetta, Arledge perde pallone sulla rimessa e Raffa sbaglia il tiro della vittoria. Si va all’overtime.

 

Accesso confronto tra le due compagini, con Reati che porta subito avanti Piacenza con tre triple esaltanti per il +4; Orzinuovi non molla la presa, rispondendo colpo su colpo per l’88-87 a un minuto dalla fine: 1/2 di Formenti, sbagliano Raffa e Reati, poi Sollazzo illumina il playmaker con l’assist per l’89 a 2” dal termine. Arledge sbaglia e si va al secondo overtime. I padroni di casa vanno subito a +3, ma i liberi di Zambon tengono gli ospiti in corsa; tanti contatti e tanti liberi nel corso del supplementare, con giocate sanguinose e pazzesche, e sul 99 pari a un minuto dalla fine: Guyton sigla quattro punti di importanza capitale, Raffa sbaglia per il -1; Sollazzo dopo il primo libero, sbaglia malamente per avere il rimbalzo, poi Arledge sigilla il 105-100 che chiude i conti.

Piacenza: Oxilia 2, Formenti 17, Guyton 25, Reati 20, Arledge 30 (+13 rimbalzi), Sanguinetti 3 (+10 assist), Infante 8, Fontecchio, Seye ne, Costa, Livelli ne, Diouf ne

Orzinuovi: Ruggiero ne, Raffa 23, Ghersetti 13, Zambon 7, Strautins 20 (+8 rimbalzi), Valenti 1, Scanzi 9, Antelli, Sollazzo 27 (+7 assist), Tourè, Yabre n.e., Borghetti n.e.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.