Real all’ultimo respiro, cade il CSKA. Bene il Fener sul Pana

Coppe Europee Eurolega Home

Nell’undicesimo turno di Eurolega la sorpresa arriva da Vitoria, dove il Baskonia sconfigge il CSKA in una partita combattutissima. Altrettanto combattuto il match tra Efes e Real Madrid, che ha visto gli spagnoli espugnare il campo turco di sole 2 lunghezze. Ben il Fenerbahce che passa a Oaka sul Panathinaikos, senza troppi problemi. In classifica Il Fener resta da solo al comando con una sola sconfitta, seguito proprio da Real Madrid e CSKA che invece hanno perso 2 partite.

ANADOLU EFES ISTANBUL – REAL MADRID 82-84

(23-23; 29-22; 22-15; 8-24)

Partita decisa da un ultimo quarto da incubo per i turchi che, in vantaggio 74-60 al 30‘, segnano soli 8 punti negli ultimi 10’ e subiscono un parziale di 12-3 negli ultimi 5′, con il sorpasso della squadra di Laso che arriva a solo 17″ dal termine grazie ai liberi (protagonisti nel finale Lull e Rudy collezionano un ottimo 7/8 dalla linea della carità). Ayon, autore di 20 punti con un clamoroso 10/11 dal campo, e 11 rimbalzi catturati, è il mattatore di serata per i blancos. Dall’altra parte non basta un’ottima prova corale per la squadra di Ataman, con 4 uomini in doppia cifra (spiccano i 19 punti di Moerman con 8/10 totale dal campo, e i 15 di Micic).

BASKONIA VITORIA – CSKA MOSCA 76-73

(21-21; 19-17; 15-17; 21-18)

Bellissima partita in terra basca, in cui l’equilibrio regna sovrano per tutto l’incontro e il distacco tra le squadre non raggiunge mai la doppia cifra. Al termine del terzo quarto il punteggio è 55-55, i padroni di casa provano l’allungo con Shields e Voigtmann e si portano sul +5, ma i russi rispondono con Rodriguez, così a 5′ dal termine il punteggio è nuovamente on parità a quota 66. Peters dall’arco porta in vantaggio il CSKA, ma 6 punti in fila di Shengelia (tripla e 2+1) ribaltano la situazione con 90″ sul cronometro. Dopo il 2/2 di Hines, Poirier rimette 3 punti di distacco tra le due squadre; il CSKA ha per ben tre volte la possibilità di pareggiare, ma sbagliano prima Rodriguez, poi De Colo e Peters sulla sirena. E’ vittoria Baskonia, grazie ai 18 di Poirier e ai 13 di Shengelia (8 rimbalzi per entrambi); ai russi non bastano i 20 di Peters e i 17 di Higgins.

PANATHINAIKOS – FENERBAHCE 69-81

(12-18; 21-17; 19-21; 17-25)

Il Pana parte male, subendo la difesa aggressiva degli uomini di Obradovic, ma pian piano riesce a ricucire mantenendosi sempre a contatto dei turchi. Il break definitivo arriva a metà quarto periodo quando due triple consecutive di Sloukas e Kalinic portano i gialloblu avanti di 8 punti, mettendo la parola fine alle velleità dei verdi di Atene. Pappas e Calathes sono gli ultimi ad arrendersi, ma ancora Sloukas (perfetto dall’arco con 3/3) e Vesely la portano a casa definitivamente. Notevole il 13/21 (62%) dall’arco per il Fener, con 18 punti per Kalinic (4/5 da 3) e 16 per Lauvergne. Abbastanza eloquente anche il dato dei rimbalzi (36 a 25 per il Fener), con i turchi che smazzano ben 25 assist di squadra. Datome e Melli chiudono con 5 punti a testa.

  • 13
  •  
  •  
  •  

Commenta

Please Login to comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.