Sabato allegro per Milano che supera l’Ulm a Bormio

Serie A Recap

Prosegue con un’altra vittoria il precampionato di Milano, ecco il comunicato ufficiale del match contro l’ Ulm.

L’Olimpia si prende gli applausi, l’affetto del pubblico di Bormio e la vittoria 66-58 nella sua prima uscita ufficiale in Valtellina, la terza in assoluto (3-0 il record), contro Ulm, eccellente formazione tedesca che l’anno passato ha vinto la regular season in Bundesliga e ha esibito un notevole tiratore in Trey Lewis, top scorer dell’incontro con 23 punti. L’Olimpia ha recuperato Andrew Goudelock dopo due giorni di stop, aveva Vlado Micov, anche lui lievemente dolorante, e ha fatto debuttare Cory Jefferson. A corto di preparazione ma positivo nell’atteggiamento, ha mostrato balzi interessanti a rimbalzo d’attacco (due volte ha segnato in tap-in) e mobilità. Con una rotazione più ampia l’Olimpia ha segnato poco ma controllato la gara dalla metà del secondo periodo in poi, sporcato le percentuali di Ulm e fatto un buon lavoro a rimbalzo. Carichi di lavoro, molti singoli sono stati meno brillanti rispetto alle altre uscite (ad esempio Jordan Theodore, spettacolare nello scrimmage con Cantù tre giorni prima) e molti tiri aperti non sono entrati perché le gambe non c’erano. C’è stata però la difesa e l’atteggiamento, le facce erano quelle giuste.

LA CRONACA – L’Olimpia, con un quintetto credibile, schizza via 13-7 con l’energia e le penetrazioni di Jordan Theodore e poi due grandi canestri, il secondo dall’arco, di Goudelock. Però lascia sul tabellone quattro tiri liberi e Ulm con due triple consecutive pareggia e poi mette la testa avanti alimentando i balzi di Fotu sulle situazioni di pick and roll. Alla fine del primo quarto è avanti 21-18 con sei punti di Luke Harangody. Il problema della difesa di Milano sono i missili di Trey Lewis, guardia di Ulm che spara 12 punti nel primo tempo. E’ lui a tenere i tedeschi avanti fin quando la difesa alza il livello di intensità, genera recuperi (tre di Fontecchio) e consente all’Olimpia di superare, con i sette punti di Vlado Micov nel periodo. Nel finale, Dragic concretizza un assist in contropiede di Micov per il 39-34 dell’intervallo. Nel terzo quarto, l’Olimpia prova ad allungare: ci sono due triple di Goudelock ad aprire nove punti di margine, sul 49-40. Poi arriva una fiammata di Cory Jefferson, utilizzato più del previsto, per qualche minuto da ala forte poi da centro: prima mette un jumper ravvicinato poi un tap-in. Milano allunga, tocca i 13 punti di vantaggio e chiude il periodo sul 55-43. Nel quarto periodo la partita si ferma un po’, la stanchezza abbassa le percentuali su ambedue i lati. L’Olimpia raggiunge i 15 punti di vantaggio ma non affonda il colpo. Ulm, aggrappata a Lewis e poi anche a Tourè Murry, si riavvicina fino a sei punti, respinta da un canestro di Ortner su grande assist di Dragic. Finisce 66-58 per l’Olimpia.

OLIMPIA MILANO-RATIOPHARM ULM 66-58

Milano: Theodore 5 (2/7, 0/1), Goudelock 13 (2/5, 3/9), Micov 11 (4/5, 1/5), M’Baye 10 (3/4 da tre), Tarczewski 5 (1/3), Ratkovica 6 (2/4, 0/1), Dragic 4 (2/4, 0/1), Jefferson 7 (3/4, 0/1), Fontecchio 2 (0/1), Ortner 3 (1/1), La Torre (0/1).

Ulm: Olbrecht 9, Gunther 3, Ferner 3, Pape, Lewis 21, Murry 7, Harangody 6, Fotu 9, Kramer.

Fonte: OlimpiaMilano.com

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.