Sala Stampa Pesaro- Venezia : parola ai Coach

Serie A News

De Raffaele.

Innanzitutto faccio i complimenti a Pesaro, e per onestà va detto perchè sono stati avanti praticamente per tutta la partita e avrebbe certamente meritato la vittoria. Abbiamo avuto i primi due quarti giocati in maniera davvero modesta ma dall’altra parte per come siamo rientrati nel secondo tempo dico anche che ci siamo anche noi meritati di portare via due punti. Nei primi due quarti siamo stati molto modesti soprattutto difensivamente concedendo 53 punti a Pesaro che ha giocatori di talento mentre nel terzo e quarto quarto abbiamo modificato l’approccio difensivo e sono venuti fuori i miei giocatori ed il talento della mia squadra. Non può essere una giustificazione di aver portato via una partita importantissima in settimana a Nanterre che ci ha qualificati per i play-off di Champions, non può essere una scusante per una squadra che è stata strutturata per affrontare tutte le competizioni e questo campionato è veramente duro e non c’è mia niente di scontato. Sono quindi contento della vittoria ma non sono contento per come abbiamo giocato e per come abbiamo approcciato i primi 20 anzi 25 minuti. Era importante vincere e portare via i due punti e di questo sono contento anche in vista dei tanti impegni che abbiamo mantenendo una mentalità vincente costante per tutte le partite e devo essere onesto nel dire che abbiamo avuto una reazione di squadra molto importante, la squadra non si è mai disunita ed anzi nei momenti che contavano abbiamo avuto grande esecuzione e grande lucidità. La marcatura di Stone nel secondo tempo su Blackmon che è un giocatore di grande talento ha dato i suoi frutti perchè Julian è il nostro miglior difensore e certo che la percentuale da tre è migliorata anche se anche nel primo tempo io ricordo senza essere presuntuoso almeno 3 , 4 tiri non contestati ma non l’abbiamo messa.

Boniciolli. 

Dico solo una cosa che il concetto molto letterario del perdere giocando una grande partita, che è una bella sconfitta  a me non mi convince perchè perdere cosi fa male anche di fronte ad una grande squadra a cui vanno i nostri complimenti perchè sono rientrati dal -21. E’ significativo che la nostra difesa abbia tenuto per tre quarti e che poi abbia avuto un calo ma è normale ed è coincisa con la qualità dei loro giocatori. Ho detto ai miei giocatori di andare a casa più incazzati di come sono io in questo momento e seconda cosa che ho detto loro che questo tipo di di pallacanestro che abbiamo giocato che è legata alla qualità della prestazione offerta dipende esclusivamente dalla qualità del loro impegno mentale e fisico nel lavoro di questo mese. Le sconfitte insegnano di più che le vittorie perchè siamo anche riusciti a migliorare molto anche l’approccio alla partita perchè la scorsa settimana pronti via eravamo già meno venti ed oggi invece abbiamo cominciato bene, abbiamo tenuto, abbiamo giocato anche momenti di pallacanestro di grande qualità, giocando per lunghi tratti con un ragazzo del 2000 che è stato fermo 2 mesi ( Shashkov ) e con Tognacci che è un ’99. Abbiamo difeso, ci siamo passati la palla ed alla fine dei conti se quel tiro di Artis fosse entrato staremmo a parlare di una vittoria contro Venezia. Quindi una sana incazzatura e da domani pomeriggio lavoro individuale per migliorare le nostre lacune. Bene la risposta di Murray chiamato e vorrei chiarire che McCree ha un male tremendo ed era in panchina più arrabbiato di me perchè non poteva scendere in campo ad aiutare i propri compagni. I nostri medici stanno facendo un lavoro eccezionale per provare a metterlo in campo contro Milano. Se avessimo vinto oggi è chiaro che avremmo potuto lavorare con più serenità ma questa serenità non ci è data e quindi dobbiamo lavorare con la stessa rabbia e la stessa cattiveria  messa per preparare questo periodo. Un lavoro di grande qualità in questo ultimo mese con dei miglioramenti evidenti. La panchina ce l’abbiamo con dei limiti ma ce l’abbiamo e bisogna dare fiducia ai giocatori che si hanno. Se dovessi avere un rammarico, l’unico rammarico è quello di non aver dato due minuti in più ad Artis di rotazione nel corso della partita perchè c’era anche Monaldi con falli.

 

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.