Se Sacripanti dovesse lasciare, già tre nomi pronti per la panchina canturina

Serie A News

Sull’edizione odierna de La Provincia di Como è apparso un articolo in cui si parla del futuro della panchina canturina. C’è una lunga intervista a Stefano “Pino” Sacripanti in cui dice che renderà pubblico il suo futuro nel giro di pochi giorni, anche se le possibilità che rimanga in Brianza sono ridotte al lumicino. Lui, canturino di nascita, è alla seconda esperienza tra le fila biancoblu ma nell’ultimo periodo non ha avuto sacripanti-cantùun buon rapporto con la tifoseria, non con gli Eagles che l’hanno sempre sostenuto, ma con la maggior parte dei tifosi “normali”, la quale ha chiesto più volte “la sua testa”. I rapporti con la società sono buoni e Anna Cremascoli, anche dopo le cinque sconfitte consecutive, ha deciso di confermarlo, dandogli piena fiducia fino alla fine della stagione. Tutto vero, ma ormai è ben noto che la sua panchina era più che traballante e Marco Crespi era stato pre-allertato se le cose fossero continuate ad andare male.

Nel caso in cui non rinnovasse il contratto con l‘Acqua Vitasnella, i nomi sul tavolo sono già tre: Griccioli, Calvani e la soluzione interna Brienza, con un vice esperto tipo Molin.
La scelta più probabile e più interessante è quella dell’ormai ex Capo d’Orlando. Il quarantetreenne senese viene da una stagione più che positiva in Sicilia; sarebbe una scommessa piuttosto interessante, come fu quella di Trinchieri a suo tempo, e alla presidentessa Cremascoli piacciono questi tipi di scelte. Tra l’altro, in questi giorni pare che lo stesso Griccioli abbia rifiutato il rinnovo con l’Upea, perciò il suo sbarco in Brianza potrebbe essere veramente vicino.
La seconda soluzione potrebbe essere Marco Calvani, ex Roma e la passata stagione a Napoli. In Campania si è trovato malissimo, soprattutto perché la società ha avuto grossissimi problemi economici, spendendo più di quanto avrebbe potuto. Pista forse meno calda della prima perché, con la partenza di sacripanti-cantùAlberani, si riaprirebbero le porte verso Roma.
L’ultimo nome della lista è quello dell’attuale vice di Sacripanti, ma anche di Trinchieri, Nicola Brienza. La soluzione è assolutamente suggestiva e a spingere per lui ci sono i nuovi soci canturini. Brienza ha dimostrato in questi anni di essere molto preparato e attento ad ogni particolare e, con un vice esperto al suo fianco, tipo Lele Molin, potrebbe fare molto bene, ad un costo economico contenuto. Molin ha lasciato un buonissimo ricordo a Cantù e sarebbe l’uomo giusto, però ci sono delle sirene che lo vogliono in Russia all’Unics Kazan, proposta molto interessante per la sua carriera.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.