Steve Kerr spiega perché non c’è troppo da essere soddisfatti della stagione da 73-9 con Golden State

Home NBA News

Gli esperti sostengono da tempo che la stagione da 73-9 dei Golden State Warriors nel 2015-2016 non è la migliore di sempre perché poi non hanno vinto l’anello.

Steve Kerr, allenatore dei Dubs, è d’accordo, ammettendo che il risultato non è stato buono visto che non sono riusciti a vincere il titolo quell’anno.

“So che i ragazzi ne erano orgogliosi, ma non lo abbiamo convalidato con un titolo. Di conseguenza, abbiamo solo un piccolo stendardo nella nostra struttura di allenamento per ricordarci di quello che abbiamo fatto. Penso che dovrebbe essere così. Possiamo ripensarci e ricordare una grande stagione, ma ci è mancato qualcosa… Non è un risultato lucente come sarebbe dovuto essere…”.

Guidati dallo splendore degli Splash Brothers, Stephen Curry e Klay Thompson, e dall’abilità difensiva di Draymond Green, i campioni in carica sembravano non solo disputare la migliore stagione di sempre, ma erano anche destinati ad andare fino in fondo.

La squadra ha sprecato un vantaggio di 3 a 1 contro LeBron James e i Cleveland Cavaliers nelle Finals del 2016.

Fonte: The Game’s “Damon, Ratto & Kolsky”

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.