Tam Tam Basket: la squadra di migranti elogiata in tutto il mondo è stata ora bloccata dalla FIP

Giovanili Home

Un progetto assolutamente degno di nota, quello di Tam Tam Basket, di cui negli ultimi due anni si sono occupate redazioni internazionali quali il New York Times, Le Monde e la BBC e che è stato premiato a Ginevra dalla FIBA in estate. Ora però il progetto nato nel 2017 nel casertano rischia seriamente di vedere un primo stop, che aveva evitato proprio alla nascita grazie ad un decreto dell’allora Governo Gentiloni.

Il progetto consiste nella composizione di diverse squadre fatte da soli ragazzi figli di migranti, nati in Italia e iscritti a scuole italiane. L’obiettivo, oltre a quello dell’integrazione, era anche quello di togliere dalla strada e da potenziali cattive abitudini tanti ragazzi, per la maggior parte nigeriani. Alla fine quest’esperienza è andata talmente bene che l’Under 15 nella passata stagione ha vinto il proprio campionato, venendo promossa in Eccellenza interregionale. Come riportato dal Corriere della Sera, è qui che sono iniziati i problemi: il Consiglio Federale riunitosi nel weekend a Bari in occasione della Supercoppa, infatti, ha deciso di non concedere alcuna deroga al Tam Tam Basket in merito alla regola dei due stranieri presente in tutti i campionati tranne la Serie A. I ragazzi, ancora troppo giovani per ricevere la cittadinanza italiana, sono infatti considerati tutti stranieri. “Qualora Tam Tam lo ritenesse opportuno, in nome della piena integrazione e del miglioramento tecnico dei propri atleti, potrebbe optare per il prestito ad altre società come previsto dal regolamento” è scritto nel comunicato con il quale la FIP ha annunciato la propria decisione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.