“Torneo del Cinquantesimo”: vincono Pesaro e Roma, Mantova e Venezia giocanoì per il terzo posto

Home

Viadana (MN)

A Viadana, in provincia di Mantova, Venezia, Roma, Pesaro e la stessa Mantova, nella giornata di ieri, hanno dato il via al “Torneo del Cinquantesimo”, importante manifestazione che vede davanti due squadre che potranno dire la loro nel prossimo campionato di Serie A e una delle protagoniste più attese della prossima Legadue.

Umana Reyer Venezia-Virtus Acea Roma 82-89

In una gara con molti assenti (per gli orogranata era assente l’ex di turno Phil Goss oltre al nuovo acquisto Stone, invece tra le file capitoline, spiccava l’assenza di Lorenzo d’Ercole), la Virtus Roma, grazie a un’ottima rimonta orchestrata nell’ultima frazione di gioco sconfigge la Reyer Venezia per 82-89.
Il primo quarto è tutto di marca veneta e Ruzzier e Dulkys portano Venezia sul 20-9 dei primi 10′. Roma prova a tornare in partita, grazie al nuovo acquisto Morgan e accorcia sul -1 (25-24). Gli orogranata però mantengono il vantaggio fino alla fine del primo tempo e al 20‘ sono avanti 43-38.
Nel terzo periodo sono sempre i veneti a dominare in ogni zona del campo e si riportano così anche sul +12 grazie alle triple di Dulkys e Ceron. Negli ultimi minuti del terzo periodo Roma accorcia le distanze e al 30′ Venezia è avanti di sole 6 lunghezze (61-55). Jones è il grande protagonista dell’ultimo quarto e Roma trova la parità a 2′ dalla fine (77-77). Negli ultimi 2′ sono proprio i capitolini a prendere in mano le redini del match e a portare a casa la vittoria (82-89 il finale).

Umana Reyer Venezia: Peric 19, Tinsley ne, Jovancic ne, Moore 9, Ruzzier 11, Bolpin, Ress 4, Zucca ne, Ortner 8, Viggiano 12, Ceron 6, Dulkys 13. All. Recalcati

Virtus Acea Roma: Petty 9, Jones 17, Morgan 12, Reali, D’Ercole ne, Ejim 5, Sandri 6, Kushchev, De Zeeuw 14, Gibson 13, Triche 11, Pullazi. All. Dalmonte

 

Dinamica Generale Mantova-VL Pesaro 80-82

Nella seconda gara di giornata, vittoria di misura per la VL Pesaro, che contro una determinata Mantova, soffre più del previsto, ma ottiene comunque il pass per la finale di oggi contro la Virtus Roma.
Mantova, spinta dal calore del suo pubblico, riesce a sorpresa a chiudere avanti la prima frazione (18-14), per poi scivolare sotto la doppia cifra di vantaggio a cavallo tra i due quarti centrali (60-49), grazie anche l’ottima prestazione in casa pesarese del nuovo arrivo Myles. I virgiliani, che ancora patiscono tra le proprie fila l’assenza di Ryan Amoroso, riescono comunque a tornare definitivamente in partita, prima di alzare bandiera bianca solo nei secondi finali. Pesaro batte Mantova 82-80.

Consultinvest Pesaro: Musso 12, Basile 3, Judge 11, Reddic 9, Myles 20, Williams 11, Ross 5, Tortù, Raspino 11, Crow, Pentucci All.: Dell’Agnello

Dinamica Generale Mantova: Fultz 6, Rullo 19, Gaddefors 18, Maionino, Jefferson 8, Maccaferri 7, Mazic 3, Rossetti, Landi 11, Stanzani, Moraschini 8.
All.: Morea

 

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.